Aimag si scusa per i disagi

0
217

In riferimento alla segnalazione della signora Bulgarelli, Aimag coglie l’occasione per precisare che lo “svuotamento dei cassonetti in plastica avviene con un operatore che, in maniera meccanica, ne vuota il contenuto nel camion e poi procede ai cassonetti successivi. Non è dunque tenuto a raccogliere eventuali rifiuti da terra, a maggior ragione se questi rifiuti sono visibilmente non differenziati e quindi non possono essere mescolati con la plastica differenziata nel camion. La pulizia delle aree pubbliche viene svolta da operatori preposti che gestiscono nello specifico queste attività, controllando i rifiuti e avviandoli al corretto smaltimento”. Nei giorni scorsi, la continuità di tre giornate festive, spiega Aimag, ha sommato due fenomeni: “da un lato le maggiori quantità, sicuramente oltre quelle ordinarie, di rifiuti prodotti nelle case dalle famiglie per maggiori consumi e dall’altro il fermo completo di un giorno (il 25 dicembre) e di fermo di mezza giornata (il 26 dicembre) della normale raccolta a cui è poi seguita la necessità di recuperare nei giorni successivi. Pur avendo pianificato e accelerato le attività di recupero con tutti gli operatori disponibili non è stato possibile completare i lavori nella sola giornata del 27 dicembre; nel corso della mattinata del 28 tutte le aree erano state regolarmente sistemate. L’azienda si scusa per gli eventuali disagi”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here