A Campo rivive La Montagnola

0
254

La Montagnola di Campogalliano è stata costruita dai cittadini che, oggi, qui possono nuovamente incontrarsi per godersi le proposte che abbiamo elaborato insieme ai servizi culturali del Comune di Campogalliano”: Franco Morselli, 55 anni, spiega così il cartellone di Catàmes! (Incontriamoci!), la rassegna che animerà le domeniche fino al 4 marzo con proposte che vanno dal cinema al teatro, alla musica per grandi e piccini.
Morselli appartiene al Circolo ricreativo dei giovani e dei lavoratori (si chiama ancora così) che da ormai cinquant’anni ha in gestione la Montagnola. “La struttura è stata costruita nell’immediato dopoguerra dai cittadini di Campogalliano e ha rappresentato per anni l’unico punto di aggregazione in paese. Dal 1968 il Circolo si occupa della gestione e quindi della promozione delle iniziative all’interno di questo spazio, che dal 2002 è di proprietà comunale” prosegue Morselli.
La Montagnola è nata come sala da ballo, in particolare, liscio e ha ospitato le feste di paese, in periodi speciali, come a Carnevale e a Capodanno. Qui si è esibita, fra i tanti cantanti, anche Caterina Caselli, negli anni dei fasti, quelli terminati dopo gli Anni Sessanta.
“Fino a poco tempo fa eravamo noi a promuovere il liscio al sabato sera ma poi non siamo più stati in grado di reggere alla concorrenza dei circoli e dei centri anziani di quartiere e il ricambio generazionale langue: abbiamo dovuto rinunciare e attivare una collaborazione con Deborah Malavasi che ha un’orchestra di liscio tradizionale e organizza le serate del mercoledì e di un sabato al mese” afferma Morselli “ma si poneva comunque, il problema del futuro di una struttura che è un patrimonio della comunità  e che, con i suoi 450 posti, ha grandi potenzialità”.
Così anche grazie al sostegno dell’Amministrazione Comunale, che si è posta il problema del futuro della struttura ben prima del Circolo inserendo nel bando di affidamento per la gestione l’obbligo di promuovere attività in collaborazione rivolte alla comunità, ha preso vita Catàmes! che prevede iniziative fino a domenica 4 marzo.
Si va dal teatro per bambini (Il Mago di Oz, domenica 12 novembre) al teatro per tutti (Vito presenta Storie della Bassa, domenica 26 novembre; Corpo di Bacco di e con Elisa Lolli Giulia Campioli, domenica 25 febbraio); dal cinema per bambini (Chicken Little amici per la pelle, domenica 3 dicembre) alla musica (Harmonia Ludens, tra classica e cinema, il 19 novembre; Bermuda Acoustic Trio in concerto domenica 21 gennaio) fino al Cinema al buio, pellicole di cui viene omesso il titolo e viene presentato solo il contenuto (quest’anno il ciclo è dedicato al tema dell’adolescenza).
Sara Gelli

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here