Romantici eventi nella via della Catena

0
91

Si chiama Kichieventi l’agenzia di pianificazione eventi che inaugurerà nei primi giorni di dicembre in via Paolo Guaitoli n°17, grazie all’idea e all’impegno della correggese Cristina Zanarini, che ha trasferito la sua esperienza nella nostra città. Le abbiamo chiesto di raccontarci in cosa consiste il suo lavoro di wedding planner.
Come nasce la tua vocazione da wedding planner?
“La mia passione è nata da ragazza quando, a seguito della mia attrazione per tutto ciò che riguardava matrimoni, abiti da sposa ed eventi, ho deciso di frequentare l’Istituto di Belle Arti. Successivamente ho frequentato un corso per modellista di abiti da cerimonia, aggiornandomi costantemente.  Alla professione sono arrivata dopo un importante corso di Wedding Planner con rilascio di attestato, tenuto a Milano da docenti come Carla Gozzi, Marta Merlini, Giorgia Fantin Borghi, Silvia Dei Fiori, famosa floral design, e Giuliana Parabiago direttrice di Vogue Sposa”.
Qual è la tua idea di matrimonio?
“Sin da bambina avevo il desiderio di un matrimonio da sogno ed è quello che vogliono ancora oggi le spose. Per questo, il giorno delle nozze per me dev’essere un ricordo che attraversa il tempo e racconta una storia d’amore dal finale meraviglioso e duraturo”.
Quali sono le peculiarità della tua agenzia?
“Kichieventi ha come obiettivo principale quello di fornire ai clienti un servizio di consulenza e di progettazione dell’evento definito in ogni sua parte e che risponda alle esigenze dei clienti sotto tutti gli aspetti: da quello tematico e organizzativo a quello economico.  L’affidabilità e la correttezza sono dei valori fondamentali, ma oltre alla competenza e qualità professionale, cerchiamo anche di entrare in empatia con i futuri sposi per interpretare al meglio tutte le loro richieste, aggiungendovi sempre il nostro tocco di creatività”.
L’evento più particolare che hai realizzato?
“Non c’è un evento in particolare, perché ciascuno ha la sua bellezza e unicità. Ogni dettaglio è studiato per far sì che il matrimonio sia indimenticabile per gli sposi e per gli invitati”.
Un consiglio o un trend da condividere con i futuri sposini?
“Il tema dominante del 2017 sarà lo stile boho-chic all’insegna della filosofia eco-sostenibile e di una rappresentazione apparentemente semplice ma molto curata. L’abito della sposa boho-chic è lungo e romantico, dalle linee morbide e dai colori pastello che permettono di creare straordinari effetti di chiaro-scuro nelle foto.
Il suo bouquet dev’essere di conseguenza morbido e naturale, con fiori di campo e preferibilmente a km 0, impreziosito da nastri decorativi in tessuti naturali e nelle tonalità pastello”.
Chiara Sorrentino

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here