Bellelli guida Dici Sì

0
95

In vista del voto referendario è nato a Carpi il terzo comitato che appoggia la riforma voluta dal Governo Renzi: si chiama Il 4 dicembre dici Sì e ne fanno parte, tra gli altri, Rossano Bellelli, Milena Saina, Simone Morelli, Luigi Lamma e Vanna Borsari. A differenza del comitato nato all’interno del Partito Democratico carpigiano e di quello civico in cui è rappresentata la società civile, questo si propone di portare al voto gli ambienti cattolici raccogliendo consensi negli ambienti moderati.
“Quella sottoposta a referendum è una buona riforma costituzionale – sottolinea Rossano Bellelli – perché affronta finalmente questioni di fondamentale importanza, in sospeso da decenni, e lo fa in modo adeguato. Negli ultimi 70 anni abbiamo spesso criticato la brevità dei governi che si sono susseguiti sia nella prima che nella seconda Repubblica e la lunghezza delle decisioni parlamentari sulle leggi a causa del doppio (triplo) passaggio alla Camera dei deputati e al Senato, essendo l’Italia l’unico Paese al mondo ad avere un Senato che è un “duplicato” della Camera, come ebbe a dire don Luigi Sturzo (fondatore del Partito Popolare) quando nel 1947 fu approvata la nostra Costituzione”.
Tra le motivazioni addotte da Bellelli, “anche il troppo potere dato alle Regioni: con la riforma sottoposta a referendum si torna a un migliore rapporto tra Stato e Regioni, affinché le decisioni siano più rapide e meno soggette a interessi locali e troppo particolaristici”. Insomma per Rossano Bellelli, “il Sì alla riforma costituzionale in occasione del prossimo referendum, può essere lo strumento per il rafforzamento della nostra democrazia e per una più efficace governabilità”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here