Obiettivo: diminuire il tasso di dispersione scolastica

0
109

L’Istituto Vallauri ha vinto il bando Erasmus Plus KA1 per la mobilità docente in Europa per l’anno scolastico 2016/17, classificandosi dodicesimo a livello nazionale con il progetto Rimani – Amo a scuola in Europa la cui finalità è la diminuzione del tasso di dispersione scolastica dell’Istituto. Dodici docenti seguiranno corsi di formazione in Islanda, Finlandia, Irlanda, Estonia, Inghilterra, Germania e Olanda per acquisire competenze da mettere in atto per contrastare la dispersione scolastica. Già a luglio due docenti dell’Istituto si sono formati in Grecia. I corsi saranno focalizzati sulla conoscenza del funzionamento del sistema scolastico dei paesi con minore indice di dispersione in Europa, sull’approfondimento di competenze digitali, sulla metodologia CLIL, sull’apprendimento mediante il gioco e sulla modalità di interazione tra scuola e servizi sociali in Europa.
Questo sarà un anno ricco di iniziative per i docenti dell’Istituto che, per affrontare in modo adeguato la formazione all’estero, hanno predisposto una serie di iniziative propedeutiche alla trasferta. A partire da settembre sono stati calendarizzati incontri di discussione in lingua inglese tra docenti; si terrà inoltre un seminario con docenti dell’Università di Modena e Reggio Emilia avente come tema il sistema scolastico dei paesi anglosassoni. Anche gli studenti sono attivamente coinvolti nel progetto: la prima iniziativa che li ha visti protagonisti è il bando di concorso d’istituto per realizzare il Logo del progetto Erasmus Plus che accompagnerà tutte le iniziative promosse dalla scuola a esso legate. Tutti gli studenti hanno partecipato proponendo un elaborato: tra i finalisti Desireé Iorio, Chiara Bassoli, Alessia Tina Cantuti e Maddalena Penna. Vincitrice del progetto la studentessa Miriam Belloni di 4D, premiata dal dirigente scolastico Federico Giroldi con una borsa di studio di 100 euro. L’anno scolastico è appena iniziato, ma al Vallauri c’è già fermento, l’Europa porterà di certo ventate di novità.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here