1,4 milioni per i cantieri nelle scuole

0
83

Anche nell’estate in corso, così come al termine di ogni anno scolastico, sono stati avviati diversi cantieri di manutenzione straordinaria negli edifici scolastici dei quattro comuni dell’Unione delle Terre d’Argine, sia a gestione diretta dell’ente associato sia a gestione statale. L’assessore all’Istruzione Paola Guerzoni: “faremo tutto il possibile per terminare i lavori entro fine agosto, a strutture chiuse. Per il solo 2016 stimiamo di spendere risorse per circa 1,4 milioni di euro”.

Di seguito elenchiamo, suddivisi per comune, i vari interventi programmati ed in corso di realizzazione.

COMUNE DI CARPI

Scuola Primaria “M. Saltini” (Via Remesina)

Sono previsti interventi che riguarderanno le pareti e la pavimentazione esterne dell’edificio. In particolare si provvederà al rifacimento/risanamento del calcestruzzo delle pareti esterne e al rifacimento delle zone più ammalorate della pavimentazione perimetrale dell’area esterna. L’intervento si concluderà tra i mesi di ottobre e novembre prossimi per un importo dei lavori pari a 101.000 euro.

Scuola d’infanzia “Arca di Noè” (Via Bezzecca)

Sono previsti interventi che riguarderanno le pareti perimetrali esterne. Anche in questo edificio si provvederà al rifacimento/risanamento del calcestruzzo delle pareti. La conclusione dell’intervento dovrebbe concludersi entro l’inizio dell’anno scolastico 2016-17. L’importo a base di gara d’asta supera in totale 47.000 euro.

Scuola d’infanzia “Agorà” (Via Atene)

Sono previsti interventi che riguarderanno le pareti perimetrali esterne. In questo edificio si provvederà al rifacimento/risanamento del calcestruzzo delle pareti a completamento di un precedente intervento sperimentale effettuato negli scorsi anni in una parte dell’edificio. L’intervento dovrebbe concludersi entro l’inizio dell’anno scolastico 2016-17. Anche qui l’importo a base di gara d’asta ammonta in totale a più di 47.000 euro.

Nidi d’Infanzia: “Pettirosso” (Via Pezzana), “Pollicino” (Via Meloni di Quartirolo), “La Tartaruga” (Via Cremaschi), “Scarabocchio” (via Leopardi).

In questi servizi alla prima infanzia, come previsto dall’attuale normativa in materia di Prevenzione incendi, si provvederà ad effettuare opere di adeguamento degli impianti di sicurezza per la prevenzione totale allo scopo di rispettare tutte le recentissime prescrizioni e per ottenere tutti i requisiti per la Certificazione prevenzione incendi anche in tali immobili. L’obiettivo è di concludere tutti i cantieri entro la fine di agosto. Per tutti e quattro i servizi alla prima infanzia il totale degli investimenti suddiviso su quattro diverse gare è di 100.000 euro.

Scuola secondaria di 1° Grado “A. Pio” succursale e Primaria “M. Fanti” (Viale Carducci)

Sono stati recentemente affidati i lavori per la copertura del cortile interno, la creazione di una palestra e di una sala riunioni, la risistemazione degli spazi scolastici nell’ambito del “Programma di valorizzazione di Palazzo Castelvecchio” di Carpi, che ospita appunto le due scuole. L’importo a base di gara è superiore a un milione e 700.000 euro (co-finanziato dai Mutui BEI stanziati e previsti dal Decreto Ministeriale in materia, sulla base di una graduatoria regionale). I lavori verranno realizzati nel 2016 e 2017.

Scuola primaria “G. Pascoli” (via Berengario)

L’intervento di manutenzione straordinaria, riguarda il tinteggio di tutte le aule, laboratori e della palestra. Si è provveduto anche alla pulizia straordinaria con apposito trattamento della pavimentazione in linoleum della palestra. I lavori sono già terminati nella prima settimana di agosto. L’importo dei lavori è pari a 13.000 euro.

Scuola di infanzia “I Girasoli” e nido d’infanzia “Orso Biondo” (Via N. Biondo)

Nell’edificio scolastico di Viale N. Biondo è stato programmato il rifacimento completo dell’impianto fognario. I lavori termineranno entro la fine di agosto. L’importo a base di gara d’asta ammonta in totale a 50.000 euro.

Scuola d’infanzia “G. Pascoli” (via Pascoli)

L’intervento è relativo al rifacimento e sostituzione della pavimentazione in linoleum del salone. I lavori termineranno entro la metà di agosto. L’importo ammonta in totale a 18.000 euro.

CPIA (Centro provinciale per l’educazione degli adulti – Sede di Carpi, via Nuova Ponente)

Sono stati affidati i lavori per Il progetto inerente ai “Lavori di ristrutturazione per la realizzazione della nuova sede C.P.I.A presso il fabbricato sito in Via Nuova Ponente 22 a Carpi”, che consentirà una nuova distribuzione degli ambienti interni del piano primo, nuovi servizi igienici e la creazione di nuovi impianti tecnologici, come impianto di riscaldamento, elettrico e antincendio.

Tali azioni si sono rese necessarie per adeguare la struttura alla nuova destinazione d’uso: il Centro provinciale per l’istruzione degli adulti, denominato C.P.I.A. Quest’ultimo si inserisce in un ulteriore e più ampio progetto complessivo che riguarda la creazione del “Il polo della creatività di Carpi”, come da Studio di fattibilità approvato con Delibera di Giunta Comunale del 22/09/2015. Il progetto è conseguente all’applicazione di una serie di norme nazionali, regionali e locali inerenti alla riforma dei C.T.P. (Centri Territoriali Permanenti per l’educazione degli adulti) che hanno acquisito specifica autonomia amministrativa ed organizzativa al pari delle altre Istituzioni Scolastiche statali, configurando e trasformando il proprio ordinamento appunto in C.P.I.A. (Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti). Sono in particolare previste nella nuova sede: 1 Ingresso separato e 1 portineria, 1 Presidenza, 1 Segreteria, 1 Archivio, 6 ampie Aule didattiche, 1 Aula di informatica, 3 Wc (disabili, donne e uomini come previsto dalla normativa), 1 Vano tecnico per una superficie complessiva di mq 695,05. L’importo complessivo dei lavori è pari a 630.000 euro (co-finanziati dalla Fondazione CR Carpi). La fine dell’intervento è prevista entro il 2016 e il trasloco dell’attuale sede del CPIA (ora ospitato dalla Scuola secondaria di primo grado “Fassi” di Carpi) verrà realizzato nel gennaio 2017.

COMUNE DI CAMPOGALLIANO

Istituto Comprensivo di Campogalliano (Scuola infanzia “Cattani”, primaria “Marconi” e Secondaria di 1° grado “G. Bosco”)

– Interventi relativi alle indagine diagnostiche strutturali e non strutturali come previsti dalla recente normativa del 13 luglio 2015. La spesa totale dell’intervento, il cui termine è previsto prima dell’inizio dell’anno scolastico 18.000 euro.

Scuola Primaria “G. Marconi” (via Rubiera)

Sono programmate tre diverse tipologie di intervento che si concluderanno entro l’anno:

– Opere varie per ulteriori prescrizioni dei Vigili del Fuoco, con una spesa totale dell’intervento di circa 25.000 euro.

– Tinteggio di 12 aule scuola elementare ad opera di personale volontario ma con un costo dei materiali di circa 2.000 euro a carico dell’Amministrazione.

– Affidamento dell’appalto dei lavori (che verranno svolti nel 2017) per interventi strutturali rivolti all’efficientamento energetico per un importo di 600.000 euro (co-finanziato dai Mutui BEI stanziati e previsti dal Decreto Ministeriale in materia, sulla base di una graduatoria regionale).

Nido di infanzia “Flauto Magico” (via O. Vecchi)

Per un importo stimato di circa 25.000 euro si intende completare entro la fine dell’inverno prossimo i lavori di impermeabilizzazione del tetto della struttura.

Scuola d’Infanzia “Sergio Neri” (via O. Vecchi)

Integrazione già conclusa delle pale ventilanti presenti nelle sezioni e nei dormitori per un importo di 2.400 euro.

COMUNE DI NOVI DI MODENA

Polo di infanzia di Rovereto – Nido “Girotondo” e scuola di infanzia “Ricordo ai Caduti” (Via IV Novembre)

Sono già stati realizzati i lavori di impermeabilizzazione della copertura per una spesa di circa 30.000 euro.

È inoltre in corso di pubblicazione il bando per il concorso di progettazione per la realizzazione, dopo il sisma del 2012, del nuovo Polo scolastico di Rovereto (Scuola primaria e secondaria di primo grado per una somma complessiva di oltre 7 milioni di euro).

Sono inoltre in via di definizione gli affidamenti per gli studi di fattibilità del Polo di infanzia di Novi (Nido “Aquilone” e Scuola di infanzia “Sorelle Agazzi”) il cui costo complessivo dei lavori sarà pari a 1,4 milioni di euro e del Polo d’infanzia di Rovereto (Nido “Girotondo” e Scuola di infanzia “Ricordo ai Caduti”) che ha un costo previsto di 3,3 milioni di euro.

Infine, sono in via di attribuzione anche gli incarichi della progettazione definitiva/esecutiva dell’impianto fotovoltaico della palestra “Monia Franciosi” di Novi (importo a base d’asta pari a 280.000 euro) e dell’impianto di raffrescamento della scuola primaria e secondaria sempre di Novi (costo complessivo di 800.000 euro).

Tutti questi interventi, volti a ridisegnare e a ricostruire in modo definitivo ed innovativo il sistema scolastico del Comune di Novi dopo il terribile sisma del 2012 verranno progressivamente realizzati a partire dal 2017, e hanno già completa copertura economica grazie a risorse di Regione, AICREE, Fondazione CR Carpi e di donazioni all’uopo espressamente destinate.

COMUNE DI SOLIERA

Scuola secondaria di primo grado “Sassi” (Via Caduti di Nassiriya)

Effettuata l’installazione di cancello pedonale con apertura elettrificata e l’intervento comprensivo di realizzazione di una porzione di pavimentazione in autobloccanti nell'area cortiliva. I lavori sono già stati ultimati per un importo di 5.000 euro.

Scuola Primaria “Garibaldi” (Via Caduti di Nassiriya)

Installazione di pellicole antisolari su finestre delle aule esposte ad EST (già ultimato) e installazione staffe fermaporta su uscite di emergenza (che si concluderà entro settembre). L’importo dell’intervento è di circa 8.000 euro.

Palestra “I Cento Passi” (Via Caduti di Nassiriya)

Tinteggio pareti interne. L'intervento principale ha previsto la realizzazione di una fascia di 170 cm realizzata con smalto lavabile. Sono inoltre stati sostituiti alcuni vetri rotti. Entro ottobre 2016 verrà effettuata la pulizia travi in legno esterne, installati gli aghi antipiccione e trattamento travi con impregnante. L’importo dell’intervento è di oltre 7.000 euro.

Scuola Primaria “Garibaldi” – modulo (Via Roma)

Ultimato per una somma di circa 1.000 euro il ripristino copertura nei pressi di lucernari in corrispondenza di piccole infiltrazioni e sostituzione di pannelli controsoffitto danneggiati dalle infiltrazioni.

Scuola Primaria “Menotti”, (via Papotti – Limidi)

Si è concluso l’intervento di sostituzione di generatori di calore e rifacimento impianti in Centrale termica a servizio di Scuola e Palestra. È stata inoltre installata una rete a protezione del cancello automatico lato EST. Il costo dei lavori ha superato i 70.000 euro (co-finanziati dai Mutui BEI stanziati e previsti dal Decreto Ministeriale in materia sulla base di una graduatoria regionale).

Scuola d'Infanzia “Muratori” (via Muratori)

Sono previsti alcuni interventi che verranno completati entro settembre:

– ripristino sigillature pavimentazione in linoleum;

– installazione di due tende da esterno per Sezioni;

– ripristino intonaco e successivo tinteggio in una sezione;

– installazione di nuovi corrimano per scivolo posto nell'area cortiliva.

– ripristino della guaina in copertura in corrispondenza di piccole infiltrazioni.

– eliminazione sifone metallico in un bagno.

Il costo complessivo è di circa 12.000 euro

Scuola d'Infanzia “Bixio” (via Gambisa)

Entro settembre, per un importo lavori superiore ai 4.000 euro, è prevista la manutenzione straordinaria delle parti in legno dei giochi presenti nell'area cortiliva e l’installazione di un campanello nei pressi della porta di ingresso.

Nido “Roncaglia/Arcobaleno” (via Donatori di Sangue)

Entro fine agosto e con un costo di alcune migliaia di euro si provvederà alla sostituzione piastrelle rotte nel marciapiede dell'area cortiliva; al ripristino del funzionamento dei cancelli sulle staccionate aree gioco, alla potatura siepe lato ingresso.

Scuola secondaria di primo grado “Sassi” (Via Arginetto)

Nell’autunno del 2016 verranno affidati i lavori per la ristrutturazione complessiva della vecchia scuola media con l’obiettivo di completare l’intervento entro il 2017.

Verranno quindi completamente ammodernati, innovati, riadeguati e messi a disposizione di alunni e docenti tutti gli spazi disponibili prima del sisma 2012. Questo è il primo passo della completa riorganizzazione, ampliamento, ammodernamento e manutenzione straordinaria di tutte le strutture scolastiche del Comune di Soliera che riguarderà anche le altre scuole primarie del territorio. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here