Bonaccini: “entro l’anno chiudiamo le concessioni di contributo”

0
90

Alla firma 150 nuovi decreti di concessione di contributo alle imprese a cui se ne aggiungeranno, nelle prossime settimane, altri  450 per un totale di 278 milioni di euro. Lo ha annunciato il presidente della Regione e commissario delegato alla ricostruzione Stefano Bonaccini intervenendo ai lavori del Comitato istituzionale per il terremoto del 2012, riunito oggi a Bologna. “Stiamo accelerando – ha aggiunto Bonaccini –  per concludere entro la fine dell'anno la procedura di concessione del contributo, correlato ai danni causati dal terremoto, al migliaio di pratiche ancora in lavorazione, riferite a tutte le imprese industriali, agricole, commerciali che ne hanno fatto richiesta”.
L'accelerazione sul versante dei contributi è legata, tra l’altro, alla ordinanza 36 del 2016 che di fatto semplifica e posticipa i controlli formali sul titolo abilitativo e consente quindi di  sbloccare da subito 150 delle 600 pratiche la cui istruttoria è già ultimata. Le restanti 450 hanno bisogno di un ultimo tassello amministrativo, per cui occorre attendere i tempi di verifica dei Durc e della certificazione antimafia. Durante i lavori del Comitato – ai quali ha partecipato anche l’assessore regionale con delega alla ricostruzione Palma Costi –  è stato fatto anche l'aggiornamento delle norme in discussione con il Governo e il Parlamento per quanto attiene le misure necessarie per il territorio e la ricostruzione post-sisma: è stato presentato anche lo schema di ordinanza di aggiornamento delle misure di assistenza alla popolazione nonché quella di proroga alle delocalizzazioni produttive commerciali nei centri storici.

Numeri della ricostruzione

Abitazioni – Al 30 giugno sono stati emessi 6.966 decreti di concessione di contributo per un totale di 1 miliardo e 779 milioni di euro concessi (di cui 1,077 miliardi già liquidati).
Attività produttive – I decreti di concessione sono 2.102 per un totale di 1,176 miliardi di euro concessi, di cui già liquidati 536 milioni di euro. Per quanto riguarda il Bando Inail (dotazione messa a disposizione per interventi in imprese con carenze strutturali nei capannoni), alla scadenza al 30 giugno, sono pervenute 503 domande per un totale di interventi di circa 41 milioni di euro, pari a 28 milioni di euro di contributi concedibili  che vanno a sommarsi ai 29 milioni di euro di provvidenze già concesse con le prime tre “finestre” del bando.
Assistenza alla popolazione – Sono 2.988 i nuclei famigliari assistiti attraverso le varie forme previste (erano 16.547 i nuclei assistiti nel 2012). I Moduli abitativi prefabbricati sono 97 (erano 757 nel 2012) per un totale di 306 persone.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here