Funghi, per un controllo sicuro e gratuito rivolgiti ai micologici dell’Ausl

0
175

È arrivata l’estate ed è iniziata anche la stagione di raccolta dei funghi spontanei. Su tutto il territorio della provincia di Modena, per il controllo gratuito dei funghi e per fornire consigli ai cittadini sono attive 7 sedi dell'Ispettorato micologico del Dipartimento di Sanità Pubblica. Un servizio gratuito che permette di determinare la commestibilità dei funghi, in modo da poterli consumare in totale sicurezza. Anche per i funghi eventualmente ricevuti in regalo, i micologi dell’Azienda Usl raccomandano prudenza. Sempre meglio farli controllare che rischiare una pericolosa intossicazione o un avvelenamento potenzialmente letale. Solo un micologo, infatti, può determinare con certezza la commestibilità o tossicità di un fungo. La raccomandazione, quindi, è chiara: non esistono mezzi empirici sicuri per il riconoscimento dei funghi. Soltanto nell'ultimo anno sono stati effettuati 16 interventi presso gli ospedali della provincia per sospette o accertate intossicazioni dovute all’ingestione di funghi. Gli ispettorati micologici dell’Azienda Usl sono a Modena (località Baggiovara), a Carpi, Mirandola, Vignola, Sassuolo, Montefiorino e Pavullo. Il punto di Modena è aperto tutto l'anno mentre a Pavullo e Montefiorino i micologi effettuano i controlli dei funghi dal 15 giugno. A Carpi, Mirandola, Sassuolo e Vignola saranno attivati gli ispettorati a partire dal primo giorno di settembre. Per conoscere sedi e orari dell’Ispettorato più vicino, è possibile chiamare il numero verde regionale 800 033 033 (dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 17,30 e il sabato mattina dalle 8,30 alle 13,30) o consultare il sito http://www.ausl.mo.it/funghi. Fuori degli orari stabiliti, inoltre, è possibile far controllare i funghi per autoconsumo o quelli destinati a vendita e somministrazione su appuntamento telefonico. In caso di abbondante crescita di funghi nei mesi di luglio e agosto, sarà aperto un altro punto di controllo a Pievepelago.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here