Va in scena Mundus

0
83

Sedici concerti, sessantatrè musicisti provenienti da nove diversi Paesi del mondo, cinque Comuni coinvolti tra Reggio Emilia, Modena e provincia. Questi i numeri della 21esima edizione della notissima rassegna musicale Mundus organizzata da ATER – Associazione Teatrale Emilia Romagna in collaborazione con la Regione Emilia Romagna e tutti i Comuni partecipanti, che si svolgerà dal 7 luglio al 15 agosto tra Reggio Emilia, Casalgrande, Correggio, Scandiano e Carpi. Concerti – tutti con inizio alle 21.30 – sia gratuiti che a pagamento, con biglietti dai 2 ai 5 euro. Un viaggio musicale tra sonorità jazz, rock, etniche, folk, soul e popolari, con artisti notissimi della scena italiana (come tra gli altri Almamegretta, Fabrizio Bosso, Maria Pia De Vito, Cristina Donà, Rita Marcotulli, Peppe Servillo, Ares Tavolazzi) e internazionale (Clarice Assad, Brian Auger, Mariama, Carmen Souza solo per citarne alcuni) che si esibiranno in splendide e suggestive location. Una delle signore del jazz contemporaneo, la brasiliana Clarice Assad, è l’indiscussa protagonista con la sua voce e il suo pianoforte di Home, il primo dei tre concerti di Mundus 2016 in programma a Carpi nella straordinaria cornice di Piazzale Re Astolfo, con ingresso gratuito, domenica 31 luglio. Artista versatile, Clarice Assad è un’apprezzata pianista, produttrice e musicista jazz con un  prezioso talento per l’improvvisazione scat. Le sue creazioni sono caratterizzate da un’ampia varietà di stili. Sempre in Piazzale Re Astolfo e a ingresso gratuito, sabato 6 agosto, va in scena EnneEnne degli Almamegretta. Il frontman Raiz ritrova gli altri membri storici della band (Gennaro ‘T’ Tesone alla batteria, Paolo Polcari alle tastiere e sampler, Mario ‘4mix’ Formisano al basso, Federico ‘Fefo’ Forconi alla chitarra, Salvatore Zannella alle percussioni e Albino D’Amato al dubmaster) per un concerto con i brani del loro ultimo album. Il titolo EnneEnne è preso in prestito dall’acronimo Nescio Nomen, una delle frasi coniate per registrare all’anagrafe chi nasce da genitori ignoti. Le canzoni scritte per l’album risentono di diverse fonti d’ispirazione benché al centro del mondo musicale degli Almamegretta continui a esserci il dub di provenienza inglese, inteso più come metodo compositivo che nella sua accezione reggae vera e propria. Infine, mercoledì 10 agosto, nel Chiostro di San Rocco, Rosario Bonaccorso con la sua voce e il suo contrabbasso sarà il protagonista di Viaggiando, con lui Dino Rubino a tromba e flicorno, Roberto Taufic alla chitarra e Alessandro Paternesi alla batteria. Un excursus musicale, il suo, attraverso diversi continenti e culture d’oltremare, un lavoro nel quale confluisce un retroterra musicale composito e affascinante e dove l’impronta raffinata della cultura mediterranea si mescola a un indiscusso respiro internazionale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here