“Presentata la pratica Mude”

0
130

Pericolante e malfermo, lo storico Palazzo Caleffi tornerà al suo antico splendore, parola dell’architetto Maurizio Dodi, tecnico professionista incaricato dalla proprietà – che fa capo alle famiglie Severi, Valenti e Imm.re Agorà s.n.c. – del gioiello cittadino risalente al 1500.  Chiuso dagli Anni Ottanta, lo stabile, conosciuto in città come ex Valenti, duramente provato dal sisma del 2012, sta letteralmente cadendo a pezzi tanto da essere stato completamente transennato dopo il crollo del tetto, onde evitare che eventuali distacchi cadano sulla strada compromettendo la sicurezza di coloro che vi transitano.  Oggi qualcosa si sta finalmente muovendo, come ci assicura l’architetto Dodi: “alla fine del mese scorso abbiamo presentato sul portale MUDE l’istanza per il recupero e il miglioramento sismico di Palazzo Caleffi. L’intervento consiste nel consolidamento dell’intero edificio, in particolare col rifacimento della copertura e il restauro delle facciate che sicuramente riporteranno il Palazzo all’antico splendore, sotto l’attento controllo della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici”. Terminato l’iter burocratico legato alla farraginosa macchina della ricostruzione post sisma, la proprietà potrà finalmente rimettere mano allo stabile per la gioia dei residenti e di tutta la cittadinanza.

Jessica Bianchi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here