Affitti: il nero è una piaga

0
88

Quanto è diffuso il fenomeno del sommerso in ambito immobiliare? “I furbetti ci sono eccome”, spiega Antonietta Mencarelli di Sunia. “Spesso nei nostri uffici arrivano inquilini con in mano contratti calmierati: ci chiedono come ottenere le agevolazioni fiscali dell’Irpef e quelle  comunali dell’Imu ma, una volta esaminati i contratti, ci rendiamo conto che non sono affatto a canone concordato. L’invito che rivolgiamo alle Amministrazioni è quindi quello di controllare con attenzione i parametri prima di elargire sconti e agevolazioni. Qualora i comuni non avessero le forze per farlo noi siamo disponibili: più volte ci siamo offerti, insieme alle associazioni dei proprietari, di dare una mano per effettuare i controlli così come avviene in altre città.  Mettere a disposizione sconti con soldi collettivi, mentre i furbetti anziché applicare i prezzi dei canoni calmierati utilizzano i prezzi di mercato, non è certo auspicabile. Nel mercato immobiliare – conclude Mencarelli – esiste il nero, così come il grigio: vi sono locatari che fanno comodati gratuiti e poi sottobanco ritirano bustarelle col denaro e altri ancora che dichiarano un certo affitto e poi si fanno consegnare una ulteriore quota in nero. La strada da fare verso la completa legalità è ancora tanta”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here