45mila euro per rilanciare il commercio in centro

0
124

Proseguono gli investimenti a favore del centro storico di Carpi. Mentre è in dirittura d’arrivo il Bando che l’amministrazione comunale aprirà per dare una nuova veste e una nuova gestione al Caffè del Teatro, si sta approntando il nuovo piano di illuminazione e arredo urbano del Portico Lungo di Piazza dei Martiri, e sono stati stanziati 200 mila euro per la manutenzione straordinaria di immobili vincolati un altro importante provvedimento ha avuto il benestare della Giunta comunale martedì scorso, 24 maggio. Si tratta di un Bando pubblico per la concessione di contributi a fondo perduto per chi vuole insediare nuove imprese nei corsi Fanti e Cabassi, in via Paolo Guaitoli e in piazza dei Martiri.
Stanno poi per partire i lavori di recupero dei Giardini del Teatro (è arrivato l’ok della Soprintendenza) mentre per Torrione degli Spagnoli e Pinacoteca di Palazzo dei Pio i programmi sono noti. Il tutto poi si lega alle tante manifestazioni che avranno sede nel centro di Carpi nel mese di giugno: stamattina si è svolto un evento di Carpi Fashion System a Palazzo dei Pio, dal 2 al 5 arriverà lo Street Food Festival, poi si svolgerà dall’8 al 12 la Festa del racconto, a seguire il Festival Concentrico e prenderanno nel contempo il via le iniziative de LaCarpiEstate 2016.
“La delibera che abbiamo approvato punta a favorire il rilancio delle attività economiche in centro storico – spiega l’assessore al Commercio e al Centro storico Simone Morelli  –  I corsi Fanti e Cabassi, via Paolo Guaitoli e piazza dei Martiri sono stati nel recente passato oggetto di una grande opera di restauro e riqualificazione ma oggi diverse attività sono sfitte e alcune vetrine sono vuote. Abbiamo colto una sollecitazione delle associazioni di categoria e stanziato 45 mila euro per questo progetto, fondi utili ai nuovi imprenditori che vogliono ristrutturare spazi commerciali e che possono servire a contribuire alle spese di affitto”.
Chi intende partecipare a questo Bando dovrà presentare domanda di contributo entro il 30 giugno 2017 mentre le nuove attività dovranno aprire entro la fine del prossimo anno. Ogni richiedente non potrà ricevere più di 4.500 euro.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here