Glifosate: controlli sulle acque di Campogalliano

0
81

Circa la presenza di AMPA – una sostanza che può derivare dal Glifosate, ma anche da altri prodotti come i detersivi – nell’acqua potabile di Campogalliano, l’amministrazione comunale comunica che l’Azienda Usl di Modena eseguirà nei prossimi giorni alcuni campionamenti specifici sulla rete idrica dell’acquedotto di Campogalliano per verificare l’eventuale presenza di Glifosate e AMPA. I campionamenti di acqua verranno effettuati sulla rete e sui pozzi che alimentano l’acquedotto dai tecnici dell’Azienda USL e inviati per le analisi al Laboratorio dell’Arpa – Regione Toscana che effettuerà le ricerche specifiche. Questi controlli straordinari si aggiungono a quelli regolarmente svolti sulle acque destinate al consumo umano, soggette a periodiche analisi per valutarne la potabilità in riferimento ai parametri microbiologici e chimici. Gli ultimi controlli ordinari effettuati sulle acque di Campogalliano (che non prevedono la rilevazione della presenza di Glifosate) hanno dimostrato il pieno rispetto dei valori limite previsti dalla normativa (decreto legislativo 31 del 2001), anche relativamente alla concentrazione dei pesticidi oggetto di analisi. “L’acqua che beviamo è un tema delicato che sta a cuore a tutti noi”, spiega la sindaca Paola Guerzoni. “La garanzia da parte dell’Azienda USL sui tempi stretti relativi ai controlli specifici dell’acqua di Campogalliano è confortante. Il controllo, grazie alla presa in carico del problema da parte della sanità e dell’ARPA regionali, verrà effettuato a cura di un laboratorio specializzato nei prelievi e nelle rilevazioni relative al Glifosate e ai suoi derivati. Al contempo il gestore della rete idrica, AIMAG, si è attivato a sua volta, attraverso controlli interni, in collaborazione con l’Azienda USL. In questo territorio esiste fortunatamente una rete di servizi che opera in uno spirito di collaborazione e fiducia reciproca: rete che in questa occasione si è attivata in modo tempestivo. I cittadini sappiano che è specifico interesse dell’amministrazione fare in modo che i controlli vengano effettuati in modo rigoroso. E' altresì opportuno tenere presente che la questione del  Glifosate viene discussa, proprio in questi mesi, a livello nazionale ed europeo. Tutti noi attendiamo dagli esperti risposte precise e decisioni normative sull’utilizzo di questo erbicida. Per parte nostra, anticipo che alla questione dei controlli dell’acqua potabile dedicheremo il prossimo appuntamento de “La Giunta comunica  e risponde”, il Question Time con i cittadini, quello che faremo nel mese di maggio, probabilmente il secondo martedì del mese (ne daremo conferma sulla base della disponibilità effettiva dei dirigenti dell’Usl)”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here