Oltre i muri e i fili spinati

0
92

Nei prossimi 50 anni si prende che oltre 60 milioni di persone nel mondo si sposteranno dal luogo in cui risiedono: un vero e proprio esodo di esseri umani, ognuno spinto da storia, esigenze e aspettative differenti. Per rispondere alla questione se sia possibile, e come, non alimentare questo esodo, la Consulta per l'Integrazione dei cittadini stranieri dell'Unione e l'Unione Terre d'Argine hanno promosso Oltre muri e i fili spinati: l’incontro a partecipazione gratuita, si terrà domenica 10 aprile alle 16.30 presso l'Auditorium della Biblioteca Loria e cercherà di fornire alcune prospettive sul futuro, attraverso le riflessioni di esperti della materia e, per ancorare la teoria alla vita concreta, le testimonianze di alcuni migranti.
Un'occasione per tentare di comprendere, a partire dal nostro presente, come poter agire per tentare di creare un futuro migliore non soltanto per i cittadini dei ricchi paesi occidentali, ma anche per quelle enormi masse di persone diseredate che, affrontando viaggi spesso al limite delle capacità di sopravvivenza e, purtroppo, troppo frequentemente anche oltre tale soglia, cercano in ogni modo di costruire per sé e le proprie famiglie condizioni di vita più umane. A intervenire saranno Elisabetta Vandelli, giurista e presidente dell'associazione IntegriaMO, Maurizio Maio della Commissione Migrantes della Diocesi di Carpi, la presidentessa di Donne nel Mondo Zighereda Tesfamariam e il sindaco di Carpi Alberto Bellelli.
L'appuntamento è stato concepito in collaborazione con Rete Primo Marzo Italia, Associazione IntegriaMO, Africa Libera Onlus, Udi Carpi e Commissione Migrantes – Diocesi di Carpi.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here