Inaugura la pista ciclabile di via Dallai

0
133

La pista ciclo-pedonale di viale Dallai è  una realtà e verrà inaugurata sabato 9 aprile: l’opera ha avuto un costo complessivo progettuale di oltre 590mila euro (dalla Regione è arrivato il 65% della cifra dopo che il Comune nel 2013 aveva vinto un bando riservato a progetti simili). Il nuovo percorso, previsto nel Piano della Ciclabilità approvato nel 2013, è molto importante per la viabilità cittadina, visto che congiunge il centro storico alla Stazione Fs. Qui si trova un punto nevralgico per l’intermodalità di trasporto, costituito dalla presenza della linea ferroviaria e del terminal-bus per il ‘rendez-vous’ tra le quattro linee urbane di Arianna, e dove transitano anche la maggioranza di quelle extraurbane. Presso il piazzale della Stazione si trovano inoltre parcheggi per le biciclette, le auto, i taxi, la principale postazione di C’entro in bici, recentemente potenziata con due nuove rastrelliere, e dove sono stati allestiti 60 posti bici in cinque nuovissimi depositi ‘protetti’, realizzati in via Dalla Chiesa. La pista (lunga 225 metri, i lavori sono stati svolti dalla ditta Green-Rov di Moglia), è stato dedicata simbolicamente ad Alexander Langer, ecologista, pacifista, politico e giornalista, ricordato con apposite targhe.
La pista è stata costruita sul lato sud di viale Dallai, in asse con quella di corso Cabassi; nell’ambito del progetto è stato adeguato l’impianto semaforico esistente (dotandolo degli ausilii necessari per l’utilizzo da parte dei non vedenti), in modo da rendere ancora più sicuri gli attraversamenti. Ulteriore dettaglio di una certa importanza del progetto è costituito dalla manutenzione straordinaria effettuata sulle aiuole e dall’eliminazione degli avvallamenti e delle imperfezioni della pavimentazione esistente in viale Dallai. Si è inoltre proceduto al rifacimento completo della illuminazione pubblica, alla posa di cavidotti per la predisposizione dei passaggi di servizi tecnologici ed alla integrazione della raccolta delle acque piovane. A corredo di tutto ciò l’arredo urbano, ossia i cestini lungo il percorso ed i portabiciclette di via Bellini, è stato sostituito con materiali più moderni e adeguati, mentre le panchine in marmo, di indubbio pregio, sono state riportate all’antico splendore ripulendole dalle incrostazioni del tempo. L’attraversamento pedonale davanti alla Stazione è stato riprogettato, inserendolo in posizione mediana rispetto al piazzale, dotandolo come già accennato di un nuovo semaforo a chiamata per i pedoni (funzionante 24 ore su 24) in modo da garantire la loro sicurezza nell’attraversamento. La sosta in viale Dallai è stata ridisegnata completamente, inserendo due nuovi stalli auto per disabili, dotati di rampa per la salita alla pavimentazione pedonale. In conseguenza della nuova semaforizzazione è stata modificata anche la segnaletica presso il piazzale della Stazione con nuove corsie di marcia e ulteriori precedenze. La pista Langer è il primo tratto del tracciato n.6, previsto nel Piano della ciclabilità del Comune, che arriverà in futuro fino a via Cavata.
I depositi protetti, appena posizionati a fianco della Stazione e in grado di accogliere 12 bici ciascuno per un totale di 60 posti, sono riservati per un triennio agli iscritti al servizio e funzionanti 24 ore su 24. Gli iscritti possono entrare nelle ‘gabbie’ grazie ad una chiave codificata e non duplicabile, previo pagamento di  20 euro di cauzione (l’iscrizione si potrà rinnovare allo scadere del triennio). Una sola bici per ogni iscritto viene contrassegnata da un adesivo Targa Bici Sicura per poter essere immediatamente identificata nel corso dei controlli che verranno effettuati dal Comune in collaborazione con il Gestore e la Polizia Municipale; per iscriversi occorre essere maggiorenni e residenti, o domiciliati in città. Nei depositi non si potranno parcheggiare altri velocipedi, se non quelli iscritti di proprietà degli utenti, e   le bici depositate abusivamente sia all’interno come all’esterno della ‘gabbia’, verranno rimosse e portate alla sede cittadina della Polizia Municipale. E’ consentito invece il prestito della chiave d’accesso ai figli minorenni degli iscritti. Sono previste forti sanzioni per i trasgressori alle norme del Regolamento sull’utilizzo dei questo servizio approvato dal Consiglio comunale nel gennaio 2015.
La cerimonia di inaugurazione della pista (e dei nuovi depositi protetti per bici) si terrà sabato 9 aprile alle  11, con partenza da piazzale Dante (l’area verde che si trova alla fine di corso Cabassi). Parteciperanno all’iniziativa il sindaco Alberto Bellelli, l’assessore alla Mobilità Cesare Galantini, l’assessore ai Lavori Pubblici Simone Tosi e Marco Boato, ex parlamentare, della scuola di formazione politica e culturale intitolata a Trento ad Alexander Langer.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here