Fioriscono nuovi Gruppi di controllo del vicinato

0
115

I cittadini di Carpi si attrezzano contro furti e microcriminalità. Dopo San Martino Secchia, Santa Croce e centro storico sono sempre più numerosi i cittadini desiderosi di costituire  nuovi Gruppi di controllo del vicinato nel proprio quartiere per ripristinare un generalizzato senso di sicurezza, come sottolinea l’assessore con delega alla Polizia Municipale, Cesare Galantini. “Riteniamo che sul tema criminalità vi siano tre direttrici di intervento: il sostegno pieno alle Forze dell’Ordine, in termini di mezzi, uomini e dotazioni; il progetto controllo di vicinato che vede un protagonismo consapevole dei cittadini e la videosorveglianza. Il controllo di vicinato è fondamentale per riuscire a riappropriarsi del territorio e a monitorare fenomeni come furti e atti vandalici. Le richieste pervenute all’Amministrazione e alla Polizia Municipale dell’Unione delle Terre d’Argine sono state numerose: in via Belgrado e in diverse frazioni sono attualmente in corso assemblee e corsi di formazione per costituire nuovi gruppi operativi di Controllo di Vicinato”. Intanto quello di Santa Croce è più attivo che mai: “a oggi conta 35 famiglie che si sono dotate di un portale online al quale i residenti non ancora iscritti possono aderire compilando un modulo online presente nell’area pubblica.
Una volta iscritti e verificato che effettivamente risiedano nella zona verranno inseriti  – spiega Fausto Paltrinieri del gruppo –  verrà dato loro un accesso tramite login e password per l’area riservata e saranno aggiunti al gruppo della mail comune e anche su WhatsApp. Nell’area riservata possono essere postate segnalazioni, immagini o video che vengono inviati automaticamente alla Polizia Municipale, la quale si adopererà per fare gli accertamenti del caso”. A breve agli ingressi di Santa Croce saranno apposti dei cartelli per avvertire i malintenzionati che la zona aderisce al Controllo del vicinato. Uomo avvisato…
Jessica Bianchi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here