Gli alpini invadono Rovereto

0
82

Rovereto sulla Secchia è stata invasa da più di millecinquecento alpini della sezione Ana di Trento: tra sabato 5 e domenica 6 marzo  hanno partecipato alla festa di inaugurazione della Casa dello Sport Tina Zuccoli, il più grande impegno in questi ultimi anni degli alpini trentini. Diciassette pullman più numerose auto hanno portato le Penne Nere nella frazione del Comune di Novi, dove domenica 6 è stata donata alla comunità l’opera che per due anni ha tenuto impegnati gli alpini. La casa, realizzata dai volontari degli alpini di Trento con circa 25.000 ore di lavoro gratuito, si sviluppa su una superficie di 600 metri quadri, ripartiti su due piani. A computo metrico il valore supera il milione e mezzo di euro, ma grazie all’opera dei volontari e all’intervento di tanti sponsor che hanno deciso di appoggiare l’iniziativa, gli Alpini di Trento sono riusciti a contenere i costi in circa 550mila euro.“Oggi siamo partecipi di una meravigliosa storia di amicizia, di coraggio, di voglia di fare insieme di territori fatti di persone che conoscono l’importanza del fare ogni giorno il proprio dovere. E’ la dimostrazione che tutto è possibile se ci si crede e se lo si fa insieme”. Così il governatore del Trentino, Ugo Rossi, all’inaugurazione. Per questo intervento la Provincia di Trento ha stanziato 200mila euro. Nella serata di sabato a Carpi si era esibito il Coro della Sat registrando il tutto esaurito in Teatro Comunale.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here