Pedalando sulle frontiere, serata di proiezioni e racconti di viaggio

0
77

Giovedì 25 febbraio, alle 21, il Museo della Bilancia di Campogalliano (via Garibaldi 34)  propone Pedalando sulle frontiere, una serata di proiezione di immagini e racconti di viaggio su due ruote, lungo i confini di ieri e di oggi tra la Cortina di Ferro e i Balcani. Gli ospiti saranno la giornalista Giulia Bondi e il fotografo Luigi Ottani.

Giulia Bondi è giornalista pubblicista, videomaker e scrittrice. Si occupa di cultura, società, storia contemporanea e solidarietà internazionale. Ama viaggiare, vicino e lontano da casa. Laureata in Discipline economiche e sociali, nel 2008 è stata premiata al concorso "Giornalisti tra pace e guerra" e nel 2006 ha vinto il Premio giornalistico "Ilaria Alpi", con il reportage 'Diversi sguardi olimpici'. Ha pubblicato 'Non di sola arte. Viaggio in Italia tra voci e numeri della giovane arte contemporanea' scritto con Silvia Sitton (2007) e 'Ritorno a Montefiorino. Dalla Resistenza sull'Appennino alla violenza del dopoguerra', scritto con Ermanno Gorrieri (2005). Con Artestampa ha pubblicato 'Io sono di Braida 'e 'Zona Tempio. Storie a colori'.

Luigi Ottani, fotografo e giornalista, ha pubblicato i suoi scatti sulle maggiori testate nazionali. Alterna ricerche sui microcosmi italiani a racconti di reportage internazionale. Con numerose pubblicazioni e mostre ha raccontato temi sociali del mondo contemporaneo: la povertà del Sahel in Eritrea, la vita nei campi profughi Saharawi, il dopoguerra in Bosnia, la piaga della prostituzione minorile in Cambogia, lo Sri Lanka colpito dallo Tsunami, il dramma della convivenza israeliano-palestinese, la vita nella “zona morta” a Chernobyl, la difficile realtà di alcuni quartieri urbani italiani, le minoranze etniche dello Hunan Cinese, il ricordo di Beslan in Ossezia del Nord, il terremoto in Emilia. Con il volume “Niet Problema!” ha vinto il premio “Marco Bastianelli”, riconoscimento al miglior libro fotografico italiano edito nel 2006. Nel 2011 ha ricevuto il premio giornalistico “Bruno Cucconi” per la fotografia del progetto “Tracce di sport” di Andrea Zorzi. Attualmente collabora con organi istituzionali, agenzie di comunicazione e aziende.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here