Via Cuneo nel mirino dei ladri

0
96

Non c’è tregua per via Cuneo, a Carpi, da tempo nel mirino dei malviventi. “In nove anni non era mai accaduto nulla e ora, nell’arco di dieci mesi, sono stata vittima di ben due furti”. A parlare è la dottoressa Patrizia Bombarda, titolare dell’erboristeria e parafarmacia La Camomilla, al civico 17.
“Erano circa le tre di questa mattina quando è scattato il sistema d’allarme del negozio. Ovviamente io e mio marito ci siamo precipitati immediatamente per capire cosa fosse accaduto”, ci racconta Patrizia, e la sorpresa è stata amara.
La dinamica del furto è la fotocopia di quello precedente: “dei malviventi sono riusciti a entrare spaccando la vetrina di fianco alla porta di ingresso per poi andare dritti verso il loro obiettivo. Hanno estratto il cassetto dal registratore di cassa e se ne sono andati”.
Il furto si è consumato in pochi secondi: magrissimo il bottino ma ora si contano i danni: “in cassa avevo circa 50 euro, i danni però sono ben più cospicui”.
Ma l’erboristeria non è stata l’unica a essere visitata dai ladri in via Cuneo: a non essere risparmiato nemmeno il negozio di parrucchiera Ros77. Anche lì i ladri hanno infranto la vetrina per accaparrarsi i pochi spiccioli ancora in cassa. “Quel che più mi sconvolge – prosegue la dottoressa Bombarda – è che queste persone non si fermino di fronte a nulla. Il sistema di allarme non costituisce alcun deterrente, così come i vetri antisfondamento. Dopo il primo furto avevo fatto montare l’unica inferriata che mi mancava, ora sono costretta a far installare anche le telecamere. E poi? Mollerò il serpente a sonagli…”, sorride amaramente Patrizia.
Jessica Bianchi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here