Benvenuti al Sud… no, al Borgo!

0
164

“Basta. Non ne possiamo più. La situazione che si è venuta a creare è a dir poco indecente e antigienica”, sbottano gli esercenti del centro commerciale Il Borgogioioso di Carpi. Sotto accusa l’incivile stato in cui versano i bidoni dell’indifferenziato, meta di pellegrinaggio di numerosi clienti che vi gettano i propri rifiuti per sfuggire al sistema di raccolta domiciliare. “Da tempo gli avventori del Borgo – e non solo – conferiscono qui la propria spazzatura. Ora però i contenitori sono muniti di chiave e quindi la gente, bellamente, si limita ad abbandonare sportine e sacchi ricolmi per terra” proseguono i commercianti. Il risultato? I bidoni sono straripanti e l’area un vero e proprio immondezzaio. “Di certo non è questo il benvenuto che vorremmo dare ai clienti che parcheggiano a ridosso di tale zona: il biglietto da visita che si ritrovano davanti agli occhi è a dir poco scandaloso”. Confidare nel buon senso civico delle persone, evidentemente, non è sufficiente e, quindi, gli esercenti del centro commerciale chiedono alla Polizia Municipale maggiori controlli per cogliere in flagrante qualche furbetto con tanto di sacchetto della spazzatura alla mano: “se iniziano a fioccare sanzioni, forse, qualcosa cambierà. Questa non è una discarica”. Ad Aimag, invece, gli esercenti avanzano un’altra richiesta: “non sarebbe possibile aumentare la frequenza di svuotamento dei bidoni della frazione organica? In alcune occasioni, infatti, erano talmente pieni da non potervi più conferire nulla. Per fortuna che ora fa freddo, ma in primavera o in estate…”.
Jessica Bianchi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here