Le lettere americane di Alberto Pio

0
157

E’ il frutto di una lunga ricerca tra Carpi, Filadelfia, la biblioteca ambrosiana di Milano, Vienna; Parigi e gli archivi vaticani, il nuovo volume della Fondazione CR Carpi che verrà presentato presso l’Auditorium San Rocco (Via San Rocco, 1, Carpi), venerdì 11 dicembre, alle  21.
Un’opera di taglio particolare rispetto alle precedenti edizioni della Fonazione che racchiude un’indagine originale su Alberto Pio, signore di Carpi, nato alla fine del ‘400, che tanto fece per la sua città e fu l’icona ideale del Principe del Rinascimento. Grande mecenate, uomo di cultura profonda e diplomatico importante del suo tempo, molto si è scritto sulla sua vita pubblica, ma su di lui, finora, ci si è basati soprattutto su intuizioni.
Ecco allora che il volume Alberto Pio da Carpi e l’arte della diplomazia. Le “lettere americane” e altri inediti, a cura di Anna Maria Ori e Luciana Saetti, offre invece una lettura attenta dell’uomo, dei suoi rapporti con familiari e con figure illustri, tra le quali, l’imperatore Massimiliano I e il suo potente ministro Matthäus Lang, oltre a eminenti politici ed ecclesiastici. Lo fa, indagando la sua intensa corrispondenza, oggi in possesso dell’Università della Pennsylvania.
Il testo, segue così le vicissitudini che portarono queste lettere oltre oceano, e fa luce su numerosi aspetti, finora poco indagati, arricchendo di particolari la personalità di Alberto Pio, la sua vita a Roma alla corte del Papa, e le vicende dello stato di Carpi.
Tra scoop e inediti, il volume offre un ritratto di Alberto Pio, che lo descrive molto più complesso e realistico di quanto ci si aspettasse. Più che il Principe, dalle ricerche contenute nel volume, Alberto Pio fu l’Uomo del Rinascimento, con le sue mille sfaccettature e ambiguità.
La presentazione dell’opera, dopo i saluti del presidente della Fondazione, Giuseppe Schena, è affidata al professore Marcello Simonetta, docente di storia politica europea al Sciences Po e all’American University of Paris, e alla professoressa Anna Maria Ori, esperta di storia locale e curatrice della collana editoriale della Fondazione CR Carpi.
Il volume sarà consegnato in omaggio ai presenti in sala. L’ingresso in Auditorium è libero e gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili. Non è previsto un servizio di prenotazione.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here