Il giorno più bello in un libro

0
369

Le grandi storie d’amore resteranno nei secoli, finché qualcuno continuerà a raccontarle. E c’è chi ha scelto di fissarle per sempre in un libro speciale: il Wedding Book, per dirlo all’inglese, raccoglie i ricordi più significativi del giorno del matrimonio. Sono le wedding writers Cecilia Verrini e Biancaserena Notari, le cugine carpigiane che hanno unito le loro forze creative per raccontare i sogni degli innamorati. Le abbiamo intervistate per saperne di più.
Cecilia e Biancaserena, come è nata l’idea di questo romantico servizio ancora poco diffuso in Italia?
Biancaserena: “Con il trascorrere del tempo non volevo perdere il profondo significato che hanno avuto per me le parole Sì lo voglio. Così, ho deciso di scrivere i ricordi più belli e le emozioni più intense della mia storia d’amore in un racconto che Cecilia, in qualità di fashion designer, ha saputo trasformare in un’alchimia di immagini ricreando le atmosfere di quel giorno così importante per la mia vita”.
Biancaserena, la tua scelta lascia presupporre un’inevitabile passione nei confronti della scrittura. Quando è nata e come riesci a “sposarla” (per rimanere in tema) ai matrimoni?
“Sono sempre stata affascinata dal potere e dalla magia della parola scritta, e sin dai tempi del liceo coltivo la passione della scrittura che si sposa molto bene con la mia natura romantica e sognatrice.  Cecilia coinvolgendomi nel suo progetto di wedding writers mi ha dato l’occasione di realizzare questo mio sogno raccontando, non storie di fantasia, ma racconti di vita autentica.  
In un mondo sempre più basato su un tipo di comunicazione veloce e, spesso, impersonale, con la mia scrittura rendo i nostri sposi protagonisti di una moderna favola che può essere letta e riletta rimanendo nel cuore e nella mente”.
Cecilia, sei una fashion designer con anni di esperienza nel settore. In che modo le tue competenze si applicano al progetto di raccontare in immagini le storie d’amore?
“Come fashion designer ho sempre sentito l’esigenza di vestire i sogni delle donne e l’abito da sposa è il sogno per eccellenza oltre che una sfida alla mia creatività. Questo mi ha portata a interessarmi progressivamente anche a tutto ciò che riguarda il matrimonio nella sua totalità.
Il mio progetto di wedding writers completa questa mia ricerca allargando il mio interesse alla storia degli innamorati, che Biancaserena riveste di parole e di cui io curo la parte grafica e artistica per lasciare agli sposi non solo il ricordo di quel giorno, ma la possibilità di riviverlo attraverso le suggestioni create dalle immagini e dalle parole”.
Che cos’è un Wedding Book e in cosa consiste nello specifico?
“Il Wedding Book è un libro a tutti gli effetti. Noi trasferiamo sulla carta le sensazioni e i ricordi di fidanzati e futuri sposi. Dal racconto nasce un vero e proprio romanzo, arricchito da foto e disegni personalizzati, il tutto racchiuso in un’edizione curata in ogni dettaglio.
Proponiamo tre differenti tipologie di Book, che possono soddisfare diversi tipi di esigenze.
Il Love Story Book raccoglie e racconta i momenti più belli e intensi del fidanzamento: l’incontro, il primo appuntamento, il primo bacio e altro ancora fino al giorno del matrimonio. Il Wedding Book racconta ovviamente il giorno del matrimonio nella sua pienezza.
Infine il Capsule Book  è uno scrigno che racchiude in sintesi i momenti più significativi e magici della storia d’amore”.
Quanto è lungo un book e quanto tempo ci vuole per confezionarlo?
“Dipende dal tipo di book scelto. Si va da un minimo di 10 pagine per il Capsule Book a un massimo di 80 per il Love Story Book. Anche i tempi di consegna cambiano a seconda della tipologia: mediamente si va da un minimo di 15 giorni a un massimo di 50. In ogni caso è bene che gli interessati ci contattino con un anticipo di almeno 4/5 mesi prima della cerimonia. Per tutti i dettagli è già online il nostro sito www.weddingwriter.it  oltre alla pagina Facebook Wedding Writer”.
Qual è il momento della storia degli sposi che più amate raccontare?
Biancaserena: “per me, che sono un’inguaribile romantica, il momento che più si presta a essere narrato è la magia del primo incontro dove si rivelano i caratteri, le aspettative e si crea la premessa del futuro cammino di vita insieme”.
Cecilia: “invece per me il momento più emozionante è l’entrata della sposa in Chiesa perché coinvolge molto di più l’aspetto coreografico e di immagine, oltre naturalmente a quello emotivo. Ogni storia d’amore è bella perché unica e irripetibile. Raccontarle per noi rappresenta sempre un nuovo viaggio nei sentimenti”.
Chiara Sorrentino

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here