Cronaca di una giornata speciale

0
178

Venerdì 20 novembre nella Scuola dell’infanzia statale Giovanni Pascoli di Carpi è stata festeggiata la Giornata per i Diritti dei Bambini. La Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e l’Adolescenza, approvata dall’Assemblea delle Nazioni Unite a New York il 20 novembre del 1989, è stata ratificata dal nostro Paese il 27 maggio 1991 attraverso l’approvazione della Legge n.176. E’ importante che tutti i genitori e gli adulti responsabili conoscano questo documento al fine di essere, ognuno nel proprio ambiente e attraverso le proprie opportunità, difensori consapevoli e convinti dei diritti di ogni bimbo che nasce. Questo documento vede nei bimbi e negli adolescenti non solo degli oggetti di tutela, ma soprattutto dei soggetti di diritto, proponendo una nuova consapevolezza sul valore che l’infanzia rappresenta per l’intero pianeta.
“Nella nostra scuola, in questa giornata dedicata, – spiegano Lorella Begatti, Patrizia Bruschi, Pina Ciullo, Miria Corradini, Cristina Preti e Tania Ferrari insegnanti e ideatrici del progetto – abbiamo esplorato e reso consapevoli i nostri bambini, che si faranno a loro volta portatori di conoscenza anche verso gli adulti, di tre dei temi affermati dalla convenzione: diritto alla salute, diritto al cibo sano e naturale e, infine, diritto all’acqua pulita. Per aiutarci a sviluppare questi temi abbiamo invitato la dottoressa Irene Salami che ha illustrato alcune regole di vita e alimentari per mantenere la nostra salute”.
Docenti e alunni hanno esplorato il cibo sano e naturale facendo scegliere e portare dai piccoli stessi verdura, frutta e agrumi.
Sono poi state realizzate una grande insalata mista e ricca di verdure dai bambini della sezione 5 anni, una macedonia con la frutta scelta dai bambini della sezione 4 anni, una bevanda  a base di acqua e succo di agrumi realizzata dalla sezione 3 anni e, infine, una merenda sana e antica come pane e olio realizzata da un gruppo di bambini delle tre sezioni insieme.
La mattinata si è conclusa al centro del grande salone della scuola, dove sono stati posti tutti i cibi sani lavorati dai bambini per gustarli insieme in un clima di festa.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here