Una combinazione perfetta

0
440

Sotto il cielo di Milano, Viola, una misteriosa ragazza newyorkese, arrivata da poco in città, si imbatte in Lorenzo, barman sciupafemmine. I due inizialmente si scontrano ma poi finiscono per essere travolti da emozioni inaspettate, fino a quando il segreto che Viola custodisce metterà in pericolo il loro legame. Gli ingredienti per tenere i lettori incollati alle pagine ci sono tutti nel romanzo Una combinazione perfetta, l’opera prima della 29enne carpigiana Giulia Lugli, che oltre alla scrittura coltiva anche la passione per la fotografia attraverso il suo blog Giulia & Click. Per ora il romanzo è acquistabile in formato ebook su diverse piattaforme online, mentre il formato cartaceo sarà disponibile dal prossimo mese, ma su Youtube è già presente il booktrailer realizzato dalla giovane e talentuosa fotografa Laura Ascari.
Giulia, da dove nasce l’ispirazione per questo romanzo?
“Tutto è nato per caso o, forse, semplicemente, era arrivato il momento giusto per concretizzarlo.   
Nei fine settimana mi trovavo a viaggiare molto da sola e per passare il tempo mi attrezzavo con il mio lettore di musica digitale e un libro. Il problema era che ormai compravo una media di quasi 10 libri al mese o mi ritrovavo a riprendere in mano libri che avevo già letto pur di fare qualcosa.
Così un sabato pomeriggio senza pensarci troppo mi sono trovata davanti alla pagina bianca di word del Pc e ho iniziato a scrivere di getto. Ho scritto e riscritto diverse volte ma pian piano sono riuscita a dar forma alla vicenda e ai personaggi.  Ho ambientato il romanzo a Milano, una città che ho potuto ammirare quasi tutti i fine settimana per un anno e mezzo e di cui mi sono innamorata”.
Puoi svelarci qualcosa in più sulla trama del romanzo? Chi è Viola?
“Viola è una ragazza newyorkese che si è trasferita da poco a Milano, abita in Corso Como e divide l’appartamento con altre due ragazze, che sono completamente diverse l’una dall’altra, quindi la convivenza tra donne ogni tanto crea qualche problema. Lavora in una famosa cioccolateria e la sua vita si riassume in due parole: casa e lavoro. Nessuno conosce la sua vita in America e ogni volta che si tenta di scoprire qualcosa di più, Viola si chiude in se stessa, soprattutto quando incontrerà due ragazzi che le faranno mettere in discussione se stessa e i sentimenti che aveva rinchiuso nel cuore. E quando sembra aver trovato un po’ di serenità con uno di questi, Lorenzo, il suo passato tornerà a galla e Viola dovrà avere il coraggio di prendere la decisione giusta, rischiando di stravolgere la vita di tutti”.
C’è un genere letterario o un libro che ti hanno particolarmente influenzata nella stesura del tuo romanzo?
“Ho diversi autori preferiti che hanno lasciato un’impronta speciale dentro di me: principalmente l’autrice americana Jamie Mcguire con la sua saga sui fratelli Maddox, mi ha dato quella spinta in più che ci voleva. Lei ha iniziato per caso, scriveva alla sera quando tornava dal suo corso per diventare radiologa e ha pubblicato il suo primo libro tutto da sola dal titolo Uno Splendido Disastro che tuttora è in cima alle classifiche dei Bestseller. E’ stata molto fortunata, oltre ad avere un enorme talento”.
Stai scrivendo un secondo libro o hai intenzione di farlo?
“Ho due progetti in mente: il primo è quello di scrivere la vicenda parallela a quella di Viola, ovvero la storia d’amore tra i suoi colleghi Alice e Andrea, potendo reinserire ogni tanto anche Viola nella trama essendo testimone di quel che accadrà tra loro; la seconda idea è invece di scrivere qualcosa di divertente e ironico sui miei viaggi. Ho viaggiato parecchio negli ultimi sette anni, salendo su ogni mezzo di trasporto e vi assicuro che me ne sono capitate di tutti i colori.
Ho incontrato gente stramba o scorbutica, ma anche persone squisite che, sedute di fianco a me, sorprendentemente finivano per raccontarmi la storia della loro vita”.
Sogni nel cassetto?
“Per adesso questo è già un bel sogno realizzato, quindi gli altri possono aspettare”.
Chiara Sorrentino

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here