Lo scivolone di Ruggero Po

0
285

Caro Ruggero, ma cosa ci combini? La querelle tra la giornalista e conduttrice di AnnoUno Giulia Innocenzi e il giornalista carpigiano Ruggero Po, da anni conduttore radiofonico della Rai, è infine sbarcata nella puntata del 4 ottobre scorso de Le Iene. Motivo del contendere? Un tweet – assai infelice – di troppo.  Di ritorno da un viaggio in Iran, insieme alla collega Maddalena Oliva, la Innocenzi scrive un post sul suo blog dal titolo Due donne sole in Iran: quello che gli uomini non dicono, raccontando i dettagli delle numerose molestie sessuali subite. Il reportage scalda il web che si divide tra chi critica le due donne e chi, al contrario, manifesta loro la propria solidarietà. A indignare la giornalista però è un commento in particolare: “Ignoranti e incoscienti. Il fatto che in realtà giornaliste non siano, poco cambia. Solo sgallettate a piede libero”. A farsi scappare qualche aggettivo di troppo è Ruggero Po.
La Innocenzi si è quindi rivolta a Le Iene per rispondere al collega, sottolineando che un uomo – peraltro giornalista del servizio pubblico radiotelevisivo italiano – non può permettersi di dare della sgallettata a una donna che ha subito molestie. “Esigo le scuse di Ruggero Po e farò un tweet ogni giorno fino a quando non le otterrò”, ha minacciato la Innocenzi ai microfoni della iena Sabrina Nobile.
Intercettato dalla Nobile in un centro commerciale, Ruggero Po ha dichiarato di voler risolvere la faccenda “in modo personale, con le persone in questione” e, dopo aver educatamente declinato l’invito della iena a scusarsi, il nostro prode carpigiano, si è cimentato in una timida fuga nel parcheggio. Più che le Iene, ci voleva Striscia… con un bel tapiro!
Jessica Bianchi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here