Trasferta umbra per i “nonni” del Quadrifoglio

0
131

“Ci fermavano incuriositi turisti stranieri europei ma anche sudamericani, in visita ad Assisi e Cascia,  lungo le strade dei due centri medioevali, per chiederci  chi fossero gli anziani in carrozzina che con tanto zelo e ordinatamente gli accompagnatori stavano conducendo alla scoperta dei monumenti storici e religiosi delle due località umbre. E noi rispondevamo che erano anziani ospiti della struttura protetta Il Quadrifoglio di Carpi in gita turistica. Di fronte alla loro sorpresa abbiamo spiegato che per noi è una normale consuetudine accompagnare gli anziani ospiti, seppure costretti in carrozzina, in gita per visitare città, ascoltare concerti, o partecipare a feste e sagre. E gli stranieri sono rimasti stupiti per la disponibilità della nostra casa di riposo a occuparsi anche dell’uscita in gruppo degli ospiti, così come del loro soggiorno in albergo e dei pranzi al ristorante. Evidentemente nei loro paesi queste iniziative sono demandate ai famigliari”. A parlare sono Giovanni Mingrone e Lorella Gherli, rispettivamente direttore e animatrice del Quadrifoglio, al ritorno da una tre giorni ad Assisi e Cascia. Felici e contenti del buon esito della trasferta in Umbria degli anziani che sono stati  accompagnati e amorevolmente seguiti da otto operatori socio-sanitari, da un medico e da due infermieri, oltre che dai famigliari. Una cinquantina le persone che hanno soggiornato per due notti in un hotel di Assisi trovando grande cortesia e ospitalità. Il viaggio è stato compiuto a bordo di un pullman gran turismo appositamente attrezzato per il trasporto delle carrozzelle. Ad Assisi e a Cascia gli anziani hanno visitato la Porziuncola, la Basilica del Santo e il Monastero di Cascia: grande la loro soddisfazione per la bellezza e la storicità dei luoghi e dei monumenti che molti già conoscevano. Il Quadrifoglio ha nel frattempo festeggiato i cento anni di Teresa Cavicchioli, carpigiana di origine mantovane: per lei è stata tagliata e servita a tutti gli anziani una grande torta di compleanno. E per le prossime festività natalizie Mingrone e Gherli hanno in serbo un’altra succosa novità, che farà seguito all’originale iniziativa di ‘aprire’ i cancelli della casa di risposo alla città.
Cesare Pradella   

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here