Ponti e AttraversaMenti

0
123

Sono passati sedici anni dalla prima Giornata Europea della Cultura Ebraica: da allora, centinaia di migliaia di persone hanno avuto l’opportunità di conoscere alcuni aspetti della cultura e della tradizione ebraica, e di scoprire per la prima volta sinagoghe, musei, quartieri ebraici, antiche “giudecche” e tanti altri siti e percorsi. “Il tema della giornata – ha commentato Renzo Gattegna, presidente dell’Unione Comunità Ebraiche Italiane –  sarà quest’anno Ponti e AttraversaMenti: gettare ponti, favorire momenti di incontro e confronto, in un periodo storico difficile e complesso come questo, è estremamente importante. Per contrastare, quantomeno idealmente, coloro che della persecuzione della diversità fanno una bandiera e una distorta missione, scagliandosi contro libertà e diritti e macchiandosi di terribili violenze. E per alimentare gli indispensabili anticorpi contro i germi del razzismo, dell’antisemitismo e del rifiuto per il diverso e lo straniero. La cultura è lo strumento principale per difendere valori, per raccontare ciò in cui crediamo e ragionare insieme sulle problematiche di questi tempi complessi”. Anche la nostra città celebrerà, domenica 6 settembre, questa giornata con alcune attività organizzate dalla Fondazione Fossoli.  Il Museo Monumento al Deportato sarà aperto dalle 10 alle 13 e dalla 15 alle 19 a ingresso gratuito, con la possibilità di  usufruire di visite guidate gratuite alle 12 e alle 15. Visitabile anche l’ex Campo di Fossoli, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 (visite guidate gratuite alle 10.30 e alle 17). Alle 18, presso la baracca ristrutturata si terrà l’incontro L’arco e i ponti: dalla Bibbia all’ebraismo di oggi, col biblista e studioso di ebraismo Piero Stefani. Introduce Pierluigi Castagnetti, presidente della Fondazione Fossoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here