La riforma? “Penalizza carrozzieri e automobilisti”

0
141

Cresce lo scontento di artigiani e associazioni in merito al ddl Concorrenza del Governo Renzi che, in materia di Rc Auto, prevede una serie di misure a esclusivo vantaggio delle compagnie assicurative.
“All’interno di questo decreto – ha affermato Massimo Ariani, titolare dell’omonima e storica carrozzeria carpigiana – ci sono alcune norme relative alle offerte sull’Rc Auto che rappresentano una minaccia alla libertà di impresa e di scelta del consumatore”.
Il ddl Concorrenza prevede sconti da parte delle assicurazioni sull’Rca nel caso in cui il cliente accetti alcune misure come l’installazione della scatola nera, il controllo preventivo dei veicoli e la riparazione del veicolo presso officine convenzionate, ma proprio su quest’ultimo punto si è levato il coro di protesta degli artigiani del settore e delle associazioni.
“Se questa riforma venisse attuata – ha proseguito Ariani – a risentirne non sarebbero soltanto le imprese di carrozzeria indipendenti che non operano in convenzione con le compagnie di assicurazione, e che vedrebbero ridursi considerevolmente il loro giro d’affari, ma anche e soprattutto i consumatori. Infatti, il rischio che si corre è che l’auto non venga riparata bene, dovendo il carrozziere convenzionato lavorare alle condizioni imposte dall’assicurazione, ovvero con costi di manodopera bassissimi. Pertanto, a pagarne lo scotto sarà l’automobilista che, privato della possibilità di scegliere il professionista a cui rivolgersi, potrebbe ritrovarsi un’auto riparata male e in fretta con i rischi per la sicurezza che ne conseguono”.
Secondo Oriano Setti, responsabile provinciale di Cna Unione Autoriparazione questo ddl ricalca analoghi provvedimenti presentati dai precedenti Governi mai  convertiti in legge perché alla fine si è fatto capire, grazie anche all’attività politica delle associazioni e alla mobilitazione delle carrozzerie, che gli alti costi delle polizze RC Auto in Italia non dipendono dai costi della riparazione dei veicoli o dalle frodi come per anni sostenuto dalle compagnie assicurative ma piuttosto dall’alto prezzo dei ricambi e dei materiali di consumo (vernici…), dai danni fisici subiti dalle persone e da numerose spese legali per gestire contenziosi interminabili.  A tal proposito vi sono approfonditi studi e ricerche, tra cui una realizzata dall’Autorità per la concorrenza e il mercato (Antitrust) che conferma quanto da anni sostenuto dalle associazioni. La posizione delle associazioni dei Carrozzieri é chiara: siamo per la libertà d’impresa e di mercato e la libera scelta del consumatore.  A tal fine ricordiamo a tutti gli automobilisti che subiscono un sinistro che, anche se hanno sottoscritto polizze che prevedono determinate clausole che possono sembrare penalizzanti (applicazione di franchigie),  spesso è possibile, avvalendosi dell’assistenza del proprio carrozziere di fiducia, ottenere il giusto risarcimento e una riparazione eseguita a regola d’arte.
Per Massimo Ariani, alla guida dell’azienda di famiglia fondata nel 1928 dal nonno Ettore, un lavoro di qualità e la sicurezza del cliente vengono prima di tutto.  Infatti, la Carrozzeria Ariani da anni porta avanti una tradizione artigianale che nel corso del tempo ha saputo aggiornarsi con le attrezzature più avanzate, nelle tecniche applicative dei nuovi prodotti ecologici e nell’utilizzo di ricambi originali.
“La nostra carrozzeria – ha spiegato Ariani – è una delle poche in regione ad aver ricevuto il patentino di autorizzazione per la riparazione delle nuove macchine elettriche e ibride, al punto che abbiamo clienti che vengono da fuori provincia. Noi crediamo molto nell’importanza delle auto caricate a elettricità per l’importante abbattimento delle emissioni di CO2 e per i ridotti costi di gestione. Basti pensare che con 2 euro di luce si fanno 150 km. Purtroppo però nella nostra città ancora non si è fatto nulla per incentivarne l’acquisto e l’utilizzo.  Invece, nel centro storico di Correggio, ad esempio, sono state installate delle colonnine per la ricarica di autovetture elettriche”.
E con Ferragosto alle porte, Ariani ha voluto dare alcuni consigli per non rovinarsi le vacanze in auto: “è importante controllare sempre la pressione delle gomme, l’olio e i freni. E poi il buon funzionamento dell’impianto di climatizzazione è sicuramente un valido alleato per mantenere la lucidità alla guida ed evitare incidenti”.
Chiara Sorrentino
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here