La via che porta all’armonia

0
220

E’ nata il 5 maggio ed è già in piena attività. Si tratta dell’associazione La Via del Sacro Sentire fondata dalla carpigiana Manuela Bottazzi, dalla sassolese Lorella Ferrari e da Alessia Sala di Vigevano con lo scopo di: “dare al mondo un’impronta energetica nuova, fondata sull’integrazione di tutto ciò che l’essere umano è, e ha già in sé attraverso l’organizzazione di eventi olistici e culturali che possano far conoscere l’immenso potenziale che è dentro ognuno di noi”, spiega Manuela.
Il primo di questi eventi dal titolo Armonia Olistica è in programma domenica 12 luglio, dalle 16 alle 22, presso il Foro Boario.
Manuela, in che cosa consisterà l’evento Armonia Olistica?
“Vogliamo portare nella città di Carpi una ventata di buonumore e benessere, stimolando l’autoesplorazione, con l’obiettivo di ripristinare nei partecipanti l’equilibrio psicofisico purtroppo sempre più compromesso dalla frenesia dei tempi moderni.  Nell’ambito della manifestazione validi e titolati operatori olistici saranno a disposizione per far provare diverse discipline e far vivere un momento di relax e recupero energetico, attraverso diversi strumenti: Reiki, riflessologia, sciamanesimo, musicoterapia, numerologia, valutazioni energetiche e altri ancora. Si tratta di discipline antichissime, nate e cresciute con l’uomo ma nel tempo dimenticate che, con dolcezza e amore, vengono nuovamente fatte conoscere in questo evento estivo. Inoltre, per vivacizzare la giornata, non mancheranno bancarelle di oggetti naturali e sarà possibile partecipare gratuitamente a momenti di esercizio fisico e divertimento con yoga, danza terapia, fitness per adulti e campo gioco continuo per i bambini. Infine, sarà presente Sabina Poli, nota sensitiva, che resterà a disposizione per contatti medianici”.
Come mai avete scelto proprio Carpi come cornice del vostro primo evento?
“La scelta di Carpi come luogo dove organizzare la nostra prima manifestazione non è casuale. Infatti, desideriamo dare spazio agli operatori olistici che lavorano in questa città, e permettere agli abitanti appassionati di queste discipline, sempre più numerosi, di avere un evento a loro dedicato.  Un obiettivo personale legato a questa manifestazione, in quanto cittadina di Carpi, è quello di dare il mio contributo concreto alla realizzazione di un momento ricreativo di cultura e di svago.  Questo sarà il primo di una serie di eventi che programmeremo su base annuale e mi auguro abbia un buon successo e possa diventare un evento da replicare ogni anno nella città di Carpi. A tale proposito vorrei ringraziare il Comune che ci ha onorato del patronicinio e ha creduto in questa manifestazione”.
In questi tempi difficili, tra crisi economica e valoriale, quanto è importante dedicarsi alla propria interiorità?
“Negli ultimi anni moltissime persone si sono avvicinate al mondo olistico nelle sue varie forme di espressione, ricercando qualcosa per stare meglio in modo naturale.  La medicina tradizionale viene sempre più affiancata a terapie naturali, come l’omeopatia, che riscuote un crescente successo e, oltre alla salute, emerge anche il bisogno di compiere un cammino di ricerca spirituale per comprendere meglio se stessi.  Questo momento storico così incerto e denso di ombre induce tante persone a cercare una dimensione diversa dove poter connettersi con il proprio vero essere, e il nostro augurio è di aiutarle in questo percorso”.
Chiara Sorrentino
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here