Obiettivo ricostruzione!

0
93

Il 27 maggio  si è tenuta l’assemblea generale dell’Onlus Tutti insieme a Rovereto e S. Antonio che ha visto riconfermati tutti i consiglieri i quali hanno dato la propria disponibilità a proseguire per un secondo triennio accanto a numerosi giovani.
“I progetti che abbiamo messo in cantiere nel triennio – ha affermato il presidente Maurizio Bacchelli – sono stati portati a termine nel migliore dei modi e tutti sono funzionanti ed efficienti. Abbiamo utilizzato i soldi che ci sono stati donati con la miglior cura ottenendone un grande effetto leva come, ad esempio, nella costruzione della Casa della Salute, una struttura di oltre 450 mq il cui valore è di 687.000 euro che ci è costata 320mila euro con un costo reale per mq di 700 euro”. E’ come dire che, con una gestione oculata dei fondi, è quasi raddoppiato il valore delle donazioni ricevute. “Il tutto senza che nessuno abbia mai richiesto o ricevuto rimborsi o compensi per le attività svolte in qualità di membro di questa associazione, a partire dagli organi che l’hanno rappresentata” prosegue Bacchelli.
I criteri utilizzati dalla Onlus per realizzare i progetti sono stati molteplici: dalla costruzione diretta (ad esempio il Centro Servizi Val di Non) alla sponsorizzazione di progetti (ad esempio il sagrato della chiesa), dalla veicolazione di sponsor su progetti co-gestiti (esempio le lavagne Lim e i laboratori mobili per tutto l’Istituto Comprensivo di Novi) fino a forme miste (ad esempio il PalaPanini).
Finora sono stati raccolti 940mila euro di cui già investiti sono stati 758.000 a fronte di progetti realizzati per un valore superiore ai 2.500.000 euro. 1.517 persone hanno donato il loro 5 per mille alla Onlus Tutti insieme a Rovereto e S. Antonio per un valore di 32.114 euro, un risultato che consentirà di programmare i nuovi progetti. L’ingegner Paolo Martinelli ha poi illustrato, oltre ai progetti concreti realizzati, anche le 28 iniziative con finalità aggregative sociali e culturali portate avanti insieme agli enti e associazioni locali tra cui  l’Ausl, l’Amministrazione Comunale di Novi, Radio Bruno con Teniamo Botta, gli amici di Sassuolo, Gli Alpini di Trento, la Polisportiva, L’Avis e il Gruppo Operativo. Nel prossimo triennio i settori su cui l’Onlus si impegnerà maggiormente saranno la promozione del volontariato, di corretti stili di vita, della cultura e di attività ricreative. I volontari si impegneranno  anche nella creazione di progetti legati al mondo della scuola e legati alla ricostruzione dei centri storici.
Clarissa Martinelli
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here