Non esistono storie senza protagonisti

0
81

Una cinquantina nel 2012, sessanta l’anno seguente, oltre ottanta nel 2014: quella dei volontari della Festa del Racconto è una realtà costantemente in crescita, composta da persone di ogni età, dagli studenti delle scuole superiori sino agli adulti, a dimostrazione della capacità della manifestazione realizzata dalla Biblioteca Multimediale Arturo Loria nei Comuni di Carpi, Soliera, Novi di Modena e Campogalliano grazie al sostegno della Fondazione CR Carpi non soltanto di attrarre un numeroso pubblico, ma anche di stimolare e appassionare tanti cittadini amanti della lettura a partecipare attivamente, impegnandosi in prima persona in un gioioso sforzo senza il quale realizzare la Festa del Racconto sarebbe assai più complesso. La chiamata alle armi – o, meglio ai libri – prosegue dunque anche quest’anno, al grido Non esistono storie senza protagonisti, in vista della manifestazione che si svolgerà da giovedì 1 a domenica 4 ottobre: tutti coloro che vorranno dedicare parte del proprio tempo a un appuntamento che coniuga letteratura, musica, cinema e arte in una miscela gli ingredienti principali della quale sono allegria e voglia di proporre la cultura a un pubblico il più variegato possibile, potranno trovare i moduli per inoltrare la propria richiesta di volontariato presso vari luoghi della città – Biblioteca Loria, Qui Città, Assessorato alla Cultura, Fondazione Casa del Volontariato, librerie cittadine, locali del centro storico e i negozi che vorranno ospitarle, oltre a scuole, centri sociali e il centro commerciale Il Borgogioiso – e consegnarla, compilata, presso il banco centrale al piano terra della Biblioteca Loria di Carpi, al civico 1 di via Rodolfo Pio. Sarà inoltre possibile, per i lettori 2.0, scaricare il modulo tramite pagina Facebook o sito web, per poi inviarlo a mailto:staff.fdr@gmail.com. Come di consueto, alla Festa del Racconto è possibile svolgere diverse mansioni, dal servizio eventi al presidio del punto informazioni, passando per attività di documentazione fotografica e supporto logistico. Novità dello scorso anno che, dato il notevole apprezzamento riscontrato, sarà riproposta anche in questa decima edizione, consisterà nel poter affiancare i membri dell’ufficio stampa, nei mesi precedenti lo svolgimento della manifestazione, per contribuire alla diffusione comunicativa degli appuntamenti, oltre a sperimentarsi in svariate attività creative, sempre finalizzate a dare risalto e visibilità alla kermesse. Modalità, queste ultime, utili anche per comprendereda ‘dietro le quinte’, quanta e quale preparazione richieda un evento di questo tipo, e di scoprire se l’impegno nell’ideazione, diffusione e gestione di eventi culturali e delle campagne comunicative a essi collegate ha a che fare con il proprio percorso di studi e, perché no, professione futura.  Gli studenti che presteranno servizio per il tempo minimo di una giornata (tutti i volontari possono infatti scegliere quanto tempo dedicare alla Festa del Racconto, da un volontariato ‘integrale’ per tutta la durata della kermesse a metà giornata) avranno infine diritto all’assegnazione di crediti formativi. Il termine ultimo per presentare domanda sarà giovedì 17 settembre, alle 19.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here