Il Grido della Verità al Caffè Duomo a Carpi

0
59

Mercoledì 10 giugno alle 21 il Caffè Duomo di Carpi (Corso Manfredo Fanti 41 – Carpi, info  059.8756974) ospita Il Grido della verità (Edizioni Artestampa, 2015 – pp. 253 – euro 16,00), ultima fatica letteraria del modenese Gabriele Sorrentino proponendo un menù a tema risorgimentale dove potrete degustare il piatto preferito di Vittorio Emanuele II o di Cavour. L’autore dialogherà con Simone Covili, scrittore modenese membro del Collettivo XOmegaP. Nel suo romanzo, Sorrentino ci accompagna in una Modena che da pochi mesi ha smesso di essere capitale, dove le vicende dei protagonisti si intrecciano con quelle di personaggi reali del Risorgimento modenese. Un giallo che svelerà una città sotterranea, celata dietro le eleganti facciate dei palazzi dell’antica capitale Estense.
Interesse, Odio, Ansia. Sono questi i sentimenti che albergano a Modena nel 1860, dopo che i plebisciti hanno consegnato la città al nuovo Regno d’Italia e il governo provvisorio di Luigi Carlo Farini ha emarginato gli intellettuali fedeli al Duca in esilio. In questo clima i modenesi attendono il 4 maggio, data fatidica quando Vittorio Emanuele II giungerà in città, in treno, per visitare i suoi nuovi sudditi. Mentre fervono i preparativi per la visita del Re nella notte tra domenica 22 e lunedì 23 aprile la Guardia Nazionale rinviene un cadavere nella piazza antistante il Palazzo Ducale. La vittima, un patriota, è adagiato come in croce con cucito in bocca un ritaglio di giornale. Un rituale inquietante che spinge le autorità modenesi a chiedere aiuto a Torino: il Re sta arrivando, la città è in subbuglio e si teme per la sicurezza del sovrano. Il Governo manda in città Urbano Platini che fingendosi un giornalista dovrà indagare sull’omicidio e sulla fedeltà della città alla Causa. Comincia così una frenetica caccia all’uomo dove personaggi di fantasia interagiscono con altri realmente esistiti per offrire uno spaccato realistico della città in un periodo cruciale della sua storia.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here