Carpi: contrasto al lavoro nero

0
107

I Carabinieri della Stazione di Carpi unitamente ai militari dell’Ispettorato del Lavoro di Modena hanno ispezionato tre laboratori tessili: controllati una trentina di lavoratori, tutti cinesi. Presso uno dei tre laboratori è stata riscontrata la presenza di 7 lavoratori di cui 4 in nero, privi di un regolare contratto di assunzione. Da una verifica più approfondita è emerso che uno dei 4 irregolari era anche clandestino in Italia, pertanto il titolare dell’attività, un cinese di 35 anni, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per sfruttamento di manodopera clandestina. Inoltre l’attività imprenditoriale è stata sospesa fino al pagamento della multa prevista – che si aggira attorno a circa 10.000 euro – e la regolarizzazione dei lavoratori in nero. Il piano terra dello stabile risultava essere stato adibito a laboratorio, mentre i dipendenti dormivano in alcuni appartamenti situati al piano superiore.  
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here