Apprezzati gli appuntamenti del Natale a Carpi

0
130

“Se c’è una cosa che questi eventi del Natale a Carpi hanno dimostrato, è che la città non deve abbandonare la vocazione ad essere un centro di primo piano. Mai così tante immagini del centro storico sono state viste, commentate, condivise, segno questo che l’immagine della città è sempre più forte”. Così il vicesindaco e assessore alla Cultura, Economia, Turismo e Centro storico Simone Morelli, che sottolinea il successo di Sogno, dunque dono, il cartellone di appuntamenti che ha accompagnato la città dei Pio dall’ultimo fine settimana di novembre sino a ieri, domenica 21 dicembre, quando l’arrivo di Babbo Natale e dei suoi aiutanti, accolta da una grande folla di piccoli seguaci, ha concluso una lunga serie di weekend nei quali, a farla da protagonista, è stata la luce che, in tutte le sue forme – dalle luminarie al videomapping, dai valzer danzanti all’incanto dello spettacolo Philopolis di sabato scorso – ha donato al centro storico un’atmosfera se possibile ancor più magica: “Occorre avere il coraggio di alzare continuamente il livello – continua Morelli – con speranza e voglia di guardare al futuro. Quest’anno abbiamo dimostrato che eleganza, innovazione, spettacolo e bellezza possono convivere con la qualità dell’offerta culturale e con le possibilità di promozione del commercio e del sistema-centro nel suo complesso. Cultura per tutti, questo è stato il filo conduttore della proposta che abbiamo messo in campo, e abbiamo dimostrato chiaramente come questo possa avvenire senza detrimento della qualità”.
E che il programma del Natale a Carpi sia stato apprezzato dal pubblico lo testimoniano le migliaia di persone che, nell’arco dell’ultimo mese, hanno assistito ai vari appuntamenti.
Ma l’attività di promozione e valorizzazione del centro storico non si ferma qui. Sin dagli esordi del 2015 saranno in arrivo molte novità: “Oltre a sempre nuovi appuntamenti e offerte culturali – chiosa il vicesindaco – continueranno i lavori di restauro, consolidamento e ristrutturazione del Torrione degli Spagnoli di palazzo Pio, dopo che si sono concluse le opere relative al tetto. Tra febbraio e marzo partiranno poi i bandi per la riqualificazione dei Giardini del Teatro e del Parcheggio della Meridiana, e non va dimenticata la completa riorganizzazione in corso con la creazione del Centro Unico Promozionale. Insomma le buone notizie non ci fanno riposare sugli allori, ma sono se mai lo sprone a proseguire, cercando di fare sempre meglio”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here