Il potere della letteratura

0
31

Complice anche il tempo mite e assolato, la Festa del Racconto ha fatto il pieno di pubblico. Un biscione colorato di lettori si è snodato tra Carpi, Campogalliano, Novi e Soliera a caccia del proprio autore preferito. Otre ventimila persone hanno preso parte agli eventi: dagli incontri con gli autori alle performance teatrali, dalle esibizioni musicali ai live painting, passando per una buone dose di poesia, cinema, psicologia e spiritualità.
Tra gli incontri più apprezzati, quello con lo psichiatra Raffaele Morelli, oltre agli scrittori Paolo Rumiz, Stefano Benni, Ermanno Cavazzoni, Melania Mazzucco, Gianni Celati, Fulvio Ervas, al sociologo Francesco Alberoni, alle performance teatrali di Licia Maglietta, Alessio Boni, Marcello Prayer e Iaia Forte, alla spiritualità di Gabriella Caramore e Duccio Demetrio. La musica di Omar Pedrini e dei Perturbazione hanno poi attratto un folto pubblico giovanile, e le iniziative per i più piccoli organizzate in Piazza Garibaldi non sono state da meno. Molto visitata anche la mostra di tavole dell’illustratore Alessandro Sanna, in Biblioteca, nonché la mostra-mercato dell’editoria di qualità che, in Piazza Martiri, è stata la cornice di momenti di lettura, musica e incontri con gli autori. Grande emozione anche per la proclamazione del vincitore del Premio Loria, assegnato a Giorgio Fontana per il romanzo Morte di un uomo felice. La kermesse si è confermata come uno degli appuntamenti più attesi e sentiti dal territorio. Festa della città, molto amata dai carpigiani, è riuscita però a conquistarsi un posto d’onore anche nel cuore di un pubblico proveniente da fuori regione. Una festa – realizzata dai Comuni di Carpi, Soliera, Novi e Campogalliano, e sostenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi – resa possibile grazie all’impegno di un piccolo esercito formato da ben novanta volontari! Ennesima dimostrazione che la cultura non solo appassiona, ma è in grado di offrire occasioni di incontro, regalare bellezza, qualche risposta in più e nutrire menti e anime.
Grande la soddisfazione degli organizzatori:  “Carpi in questi giorni è davvero bellissima. C’è bisogno di occasioni come queste, perché il futuro delle nostre comunità passa anche dalla cultura e dalle risposte che essa può fornirci”, ha sottolineato il sindaco di Carpi Alberto Bellelli.
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here