Alle Tattoo a caccia del nuovo Guinness

0
37

Parte da Limidi di Soliera la sfida al nuovo Guinness World Record per la più lunga maratona di tatuaggio. Duplice l’obiettivo: superare il muro dei 2.882 minuti (48 ore e 2 minuti) dell’attuale record del mondo, e raccogliere fondi a sostegno della Fondazione Marco Simoncelli. A lanciare la sfida è ancora una volta Alle Tattoo, al secolo Alessandro Bonacorsi, tatuatore non nuovo a queste performance. Il primato registrato nel libro dei Guinness World Record, è infatti già nelle sue mani: nel 2012 l’eclettico e fantasioso artista aveva tatuato ininterrottamente per oltre due giornate. Anche in quel caso il ricavato fu interamente devoluto in beneficenza a favore dei terremotati dell’Emilia. Ora la sfida si rinnova. Come sempre la passione profonda per l’arte e la cultura del tatuaggio, di cui Alle è uno dei più importanti rappresentanti a livello mondiale si intreccia con l’attenzione per gli altri. In questo caso, infatti, Alle ha deciso di devolvere quanto sarà ricavato in occasione della sua prova alla Fondazione che ricorda il giovane pilota romagnolo scomparso in un tragico incidente. Teatro della performance sarà la prima Convention internazionale sul tattoo artistico, in programma a Palermo dal 10 al 12 ottobre, che ospiterà tatuatori provenienti da ogni parte del globo. La sfida per Alle inizierà venerdì alle 15 contemporaneamente all’apertura dell’expo. Le regole che Alle Tattoo dovrà rispettare per tornare a scrivere il proprio nome nel Guinness dei Primati sono molto rigide. Tutto sarà controllato e certificato da quattro giudici ufficiali. Inoltre l’intera performance dovrà essere registrata con una telecamera fissa. Alle dovrà fare tatuaggi per la cui realizzazione occorrono almeno 2 ore. Sarà una prova e fisica e mentale che Alle sta preparando da mesi, conducendo una vita da vero sportivo e tatuando, tatuando, tatuando; spesso iniziando di prima mattina per terminare a notte fonda, spinto sempre da un’enorme passione che lo accompagna da quando iniziò la sua attività.  “Provare a ottenere un record mondiale permette di vivere un’esperienza straordinaria: consente di metterti alla prova, di cercare il tuo limite, ma non solo. Offre un’occasione unica per dare maggiore visibilità al nostro mondo –  racconta Alle Tattoo – creando un clima ricco di tanta energia positiva. In più l’attenzione che si ottiene in occasione di questi eventi ti permette di raccogliere fondi per sostenere progetti destinati ad aiutare gli altri. Io sono una persona molto fortunata e quando è possibile mi adopero volentieri per far star meglio chi mi è vicino e vive momenti di difficoltà”. Il sogno di Alle, e dei tantissimi amici che lo sostengono, è di superare le 50 ore. Chi vorrà, potrà seguire anche a distanza la sua performance collegandosi al sito internet www.oxs.it e ai suoi social media tra cui il profilo facebook che conta più di 44mila ‘like’.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here