Amore e Viaggio: inaugura la Festa del Racconto

0
13

Dopo l’anteprima con Stefano Benni, la Festa del Racconto entra nel vivo, spostandosi da Soliera a Carpi: domani, venerdì 3 ottobre si terrà, alle  21, presso il Teatro Comunale, l’inaugurazione della manifestazione, affidata alle interpretazioni di due attori tra i più acclamati nel panorama italiano, Alessio Boni e Marcello Prayer.
Dopo il saluto delle autorità e dei promotori dell’iniziativa – i Comuni di Carpi, Soliera, Novi di Modena e Campogalliano, nonché della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, rappresentata per l’occasione dal presidente Giuseppe Schena – il pubblico potrà assistere al reading di Alessio Boni e Marcello Prayer, protagonisti di un intreccio poetico in viaggio tra musica e parole del grande cantautore Piero Ciampi (1934 – 1980).
Si comincia, dunque, declinando le parole dell’Amore, il primo dei due filoni cui è dedicata quest’anno la Festa del Racconto. Questo infatti il tormentato sentimento che legò Ciampi alle donne e all’alcol, rendendo la sua vita un susseguirsi di appuntamenti con il destino spesso disattesi. Di frequente non compreso da pubblico e critica, il musicista livornese fu molto apprezzato dagli addetti ai lavori, potendo contare sulla stima di colleghi quali Gino Paoli, Nada, Ornella Vanoni e Paolo Conte, con i quali spesso si esibì. Ciampi fu carattere sanguigno, gran bevitore, attaccabrighe dalla vita maledetta, capace di suscitare sentimenti estremi con le sue poesie che, in musica, narrano dell’inafferrabilità della vita. Cantante di grande insuccesso, solo dopo la morte Ciampi è stato rivalutato dalla critica che ha accresciuto il suo mito. Generazioni di autori italiani sono stati e tuttora vengono influenzati dalla sua poesia compiuta, senza fronzoli, fatta di versi diretti e dalla fisicità struggente, che racconta di amore impossibile, ineluttabilità, dell’impossibilità di inquadrare la vita.
Seguirà, alle  22.30, nel Cortile della Biblioteca Loria, l’evento d’apertura de Il fiume lento e la balena, mostra di tavole illustrate di Alessandro Sanna (tratte dai suoi libri Fiume lento. Un viaggio lungo il Po e Moby Dick): le improvvisazioni vocali jazz di Francesca Ajmar, una delle maggiori interpreti italiane di jazz e di musica brasiliana, faranno da accompagnamento all’action painting di Sanna, performance in cui l’artista – uno dei più importanti illustratori italiani contemporanei – vincitore del prestigioso Premio Andersen per il più bel libro illustrato del 2014 – darà un saggio della propria arte figurativa. A seguire, una visita guidata accompagnerà gli spettatori nelle atmosfere sublimi di un grande fiume, dell’oceano e dei personaggi che vi abitano, tratteggiate da quelli che lo stesso Sanna definisce acquerelli “narranti” su tavole dal delicato impatto emotivo.
Sabato 4 ottobre la Festa del Racconto proseguirà poi per tutta la giornata, iniziando alle 10, presso la Tenda di Piazzale Re Astolfo, con Paolo Rumiz, uno dei giornalisti italiani più conosciuti al livello internazionale, e Fulvio Ervas, autore del libro Se ti abbraccio non aver paura, i quali svolgeranno il secondo filone tematico della Festa dedicato al Viaggio nel corso del tradizionale incontro con le scuole medie e superiori di Carpi e Modena. Il reporter e lo scrittore racconteranno i paesaggi, gli incontri, i tempi e le modalità dei  viaggi compiuti nel mondo e dentro loro stessi.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here