Le storie più belle

0
79

I viaggi di Paolo Rumiz e Fulvio Ervas; la surreale ironia di Ermanno Cavazzoni; l’Italia contemporanea raccontata, nelle proprie contraddizioni, da Melania Mazzucco; il teatro interpretato da Alessio Boni, Licia Maglietta e Iaia Forte; la musica di Omar Pedrini e dei Perturbazione; le donne, appassionate e ribelli, protagoniste dei romanzi di Antonella Cilento; le relazioni di coppia sviscerate da Francesco Alberoni e Raffaele Morelli; il cinema di Gianni Celati; i gialli di Massimo Carlotto; i versi di Mariangela Gualtieri. E poi ancora tanta letteratura, con l’assegnazione del Premio Arturo Loria e la mostra-mercato dell’editoria di qualità in Libri in piazza,  musica, teatro e graphic novel. Senza dimenticare gli appuntamenti per i lettori più giovani.
Il meglio del panorama culturale italiano, insomma: tutto questo e molto altro ancora, si potrà scoprire nel corso della nona edizione della Festa del Racconto, da giovedì 2 a domenica 5 ottobre nei quattro Comuni delle Terre d’Argine.
La manifestazione, sostenuta interamente dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, quest’anno, è dedicata ad Amore e Viaggio e conta sulla partecipazione di una cinquantina tra scrittori, musicisti, attori e registi, pittori e disegnatori, per un totale di 35 eventi  gratuiti. Sarà dedicato all’amore e alla musica l’evento inaugurale della manifestazione, venerdì 3 ottobre, alle 21, al Teatro Comunale di Carpi: qui, Alessio Boni e Marcello Prayer omaggeranno il grande cantautore Piero Ciampi. Seguirà, alle 22.30, presso il Cortile della Biblioteca Loria, il vernissage de Il fiume lento e la balena, mostra di tavole illustrate di Alessandro Sanna, con un live painting dell’autore e le improvvisazioni vocali jazz di Francesca Ajmar.  La giornata di sabato 4 si aprirà, sempre a Carpi, con il tradizionale appuntamento riservato agli studenti delle scuole medie e superiori del territorio, nel corso del quale il giornalista e scrittore Paolo Rumiz dialogherà con Fulvio Ervas sul tema del viaggio come esperienza di vita. L’autore triestino, che ha fatto del cammino la modalità attraverso la quale capire e interpretare il mondo, sarà l’assoluto protagonista di un appuntamento aperto al pubblico, alle 19.30, presso la Tenda di Piazzale Re Astolfo. Alle 10.30 inizieranno, in Piazza Martiri, Canzoni e storie on the road, con il concerto di Angus Mc Og e le letture tratte dai racconti della maestra della narrazione breve Flannery O’Connor. Il cuore di Carpi sarà animato, sabato e domenica, da performance letterarie e musicali che costituiranno un viaggio nella musica folk e nelle pagine di mitici autori made in Usa. In Piazza Martiri si terranno, con una grande attenzione alla qualità e alla scoperta di grandi talenti letterari, gli incontri con Cristiano Cavina (sabato, ore 12), Elisa Ruotolo (sabato, ore 18), Omar Di Monopoli (domenica, ore 11) e Donatella Di Pietrantonio (domenica, ore 18). I momenti musicali e di lettura, tutti giocati sulle atmosfere folk degli Stati Uniti, vedranno la presenza di Caso, alias Andrea Casali, la cui chitarra si alternerà alle parole di John Fante (sabato, ore 16.30), Bob Corn, alias Tiziano Sgarbi, che farà rivivere la atmosfere folk di Woody Gutjrie (sabato, ore 19.00) e Three Lakes, alias Luca Righi, che si esibirà insieme ai Breece D’J Pancake.  Tra gli altri appuntamenti di sabato, quello con il sociologo Francesco Alberoni, che ragionerà di amore e relazioni insieme al giornalista di Radio Bruno, Pierluigi Senatore, con la poetessa Mariangela Gualtieri, con le pagine di Antonella Cilento ed Ermanno Cavazzoni, il quale dialogherà con Gianni Celati per un imperdibile incontro tra i due narratori delle pianure. In serata, Licia Maglietta calcherà il palcoscenico del Teatro, portando in scena Il difficile mestiere della vedova, un piccolo gioiello di ironia e sagacia. A seguire Omar Pedrini, cantautore ed ex leader dei Timoria, racconterà i testi di scrittori e musicisti che gli hanno cambiato la vita. A Campogalliano, alle 21.30 presso Piazza Castello, il pubblico potrà ammirare il talento di Dante Cigarini, ventriloquo e cantastorie, in uno spettacolo colmo di ironia e colpi di scena. Anche quella di domenica sarà una giornata ricca di appuntamenti: a Carpi, oltre agli incontri con l’autrice Melania Mazzucco, lo psichiatra Raffaele Morelli, il giallista Massimo Carlotto, il regista Gianni Celati e l’attrice Iaia Forte, che leggerà i più bei racconti del Premio Nobel 2013 Alice Munro, alle 18.30, si terrà la cerimonia di proclamazione del vincitore del Premio Loria. Con la presenza, tra finalisti e giurati, di Ermanno Rea, Walter Siti, Loredana Lipperini, Fulvio Ervas, Antonio Prete, Davide Bregola, Monica Pareschi, Giorgio Fontana (il quale si è da poco aggiudicato il Premio Campiello per Morte di un uomo felice) e Fulvio Panzeri, quello di domenica alle 18.30 nel Cortile
della Biblioteca Loria si preannuncia come un imperdibile appuntamento per tutti gli amanti della letteratura. La serata vedrà poi il grande scrittore e documentarista Gianni Celati raccontarsi, alle 21, presso l’Auditorium della Biblioteca Loria. La Festa del Racconto si concluderà a Novi dove, alle 21.30, presso la Sala Arci Taverna, i Perturbazione, vincitori del Premio della Critica all’ultimo Festival di Sanremo, suoneranno e dialogheranno con il critico musicale Ezio Guaitamacchi.
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here