Rifiuti: novità in arrivo per Novi

0
42

Dal 2010 la raccolta differenziata domiciliare dei rifiuti, comprendente l’area urbana di Novi di Modena e le frazioni di Rovereto sulla Secchia e Sant’Antonio in Mercadello, ha consentito al territorio comunale di raggiungere percentuali di raccolta differenziata che si attestano intorno al 75%. La maggiore quantità e qualità dei rifiuti differenziati raccolti ha consentito di smaltire meno rifiuti in discarica, avviare al recupero una maggiore quantità di materiali riciclabili e quindi prelevare meno materie prime dall’ambiente.
Dal 27 ottobre partiranno importanti novità:
– la raccolta porta a porta dei rifiuti sarà estesa anche nelle aree di campagna di Novi, coinvolgendo circa 600 utenze, a completamento dell’intero territorio comunale. Le tipologie di rifiuti raccolti porta a porta saranno: organico, carta e cartone e rifiuti non recuperabili. Nelle zone di campagna i cassonetti stradali grigi, azzurri e marroni verranno tolti e, al loro posto, verranno consegnati appositi contenitori da esporre, davanti alla propria abitazione o attività, in giorni e a orari prestabiliti.
– per tutti i residenti, già serviti dal servizio porta a porta per organico, sfalci e potature e rifiuti non recuperabili si aggiungerà anche la raccolta domiciliare di carta e cartone con relativa eliminazione dei cassonetti stradali azzurri.
Per tutte le aree, la raccolta di vetro e lattine e degli imballaggi in plastica non subirà variazioni e quindi resteranno disponibili i cassonetti stradali gialli e le campane verdi.
 A tutti i cittadini di Novi – sia per coloro che erano già serviti dal porta a porta sia per i residenti delle aree di campagna in cui sarà attivato il servizio porta a porta – verranno inoltre forniti i contenitori già predisposti per la “tariffa puntuale”, la modalità riconosciuta come la più innovativa per il calcolo della tariffa d’igiene ambientale che premia chi differenzia correttamente i rifiuti. Si prevede che il nuovo metodo di calcolo possa essere applicato nei primi mesi del 2015.
Nelle prossime settimane i cittadini saranno contattati direttamente da informatori ambientali e operatori Aimag, muniti di regolare documento di riconoscimento, per la consegna dei contenitori e i materiali illustrativi con tutte le indicazioni per separare ed esporre i rifiuti in modo corretto. Le aziende verranno contattate direttamente dai tecnici Aimag per l’illustrazione del nuovo servizio e per raccogliere particolari esigenze in termini di dotazioni e contenitori.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here