Il pericolo corre sulla Romana Nord

0
175

Fa impressione ed è pericoloso. E’ il tratto della famigerata Romana Nord che, nel Comune di Novi, poco prima di Fossoli, costeggia il canale di bonifica Fossa Raso pieno d’acqua. E a far paura è il fatto che l’arteria, e soprattutto chi vi transita, non sia protetta da alcun guardrail. Nemmeno un cespuglio a trattenere un mezzo che, qualora dovesse malauguratamente finire fuori strada anche solo per un tamponamento o una distrazione, volerebbe direttamente nel canale con conseguenze facilmente immaginabili. La Romana Nord, da sempre al centro di numerose e aspre polemiche per la pessima condizione del fondo stradale, è di competenza provinciale. Chi la percorre abitualmente conosce a fondo l’annoso problema delle buche e degli avvallamenti. La Provincia di Modena ha ammesso di essere a conoscenza della situazione e ha riferito che proprio in questi giorni i tecnici competenti stanno facendo una ricognizione per valutare i livelli di pericolosità delle varie strade provinciali: anche altre arterie modenesi presentano problemi simili (sempre a Novi criticità identiche si ritrovano nel tratto stradale verso Moglia). In seguito verrà poi deciso un piano di adeguamento dei guardrail e verrà stilata una graduatoria delle priorità dei vari interventi che saranno realizzati a partire dal prossimo autunno o dalla primavera del 2015 (“la condicio sine qua non è la bella stagione”). I lavori si svolgeranno in diverse fasi, compatibilmente con le risorse a disposizione della Provincia. E rieccoci al nervo scoperto: i soldi! Certo pagare tasse salate sarebbe più sopportabile per i cittadini, se gli enti pubblici  ricambiassero con servizi e infrastrutture all’altezza. Purtroppo, spesso, non è così.
Ora ai novesi non rimane che sperare di finire in cima alla graduatoria con buona pace di chi scivolerà in fondo.
E’ forse troppo o, addirittura, utopico, sperare che si provveda ovunque alla sicurezza stradale, considerando una priorità assoluta l’incolumità delle persone? Evidentemente sì.
Federica Boccaletti
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here