Cuccioli di civette salvati da due carpigiani

0
204

L’ultimo lavoro di ristrutturazione ha riservato una piacevole sorpresa per Davide Giglioli, imprenditore edile e Mirco Benazzi, lattoniere: al momento di allestire il cantiere, sul tetto di un casolare in località Panzano hanno notato un nido di civette con all’interno alcuni piccoli. “Ci siamo subito dati da fare per metterli in salvo prima di iniziare i lavori: catturare i più piccoli è stato semplice mentre i due più grandi ci hanno dato filo da torcere perché scappavano in ogni direzione sul tetto. Abbiamo anche provato a tagliare il tetto in alcune parti ma non c’è stato nulla da fare. Al terzo giorno di tentativi ci siamo appostati all’alba e siamo riusciti a catturare le civette”. I quattro piccoli sono stati affidati alle cure del Centro faunistico Il Pettirosso di Modena che, ogni anno, organizza in questo periodo la Notte delle Civette nel corso della quale più di una cinquantina di esemplari provenienti da varie località, non solo della provincia di Modena, vengono liberati uno a uno davanti a un silenzioso pubblico.
“Ci hanno assicurato che le rimetteranno presto in libertà – raccontano Giglioli e Benazzi – e che probabilmente le civette torneranno a Panzano dove hanno trovato un habitat particolarmente adatto”.
 
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here