Sinergas verso la fusione con Sorgea Energia

0
129

“Il Gruppo è in ottima salute e quello del 2013 è il miglior bilancio della storia di Aimag”, parola del direttore generale del gruppo, Antonio Dondi. L’azienda, gli fa eco il presidente Mirco Arletti, dopo il duro colpo inflitto dal sisma, “è tornata alla piena operatività e, per la prima volta, dal 2005 a oggi, ha anche ridotto il proprio indebitamento che scende da 100 a 89 milioni. Abbiamo solide basi economico – finanziarie che ci consentiranno non solo di affrontare le sfide che ci attendono ma anche di avere le coperture necessarie per crescere ulteriormente”. Il valore della produzione del Gruppo si attesta intorno ai 214 milioni di euro con un Mol (margine operativo lordo) pari a 49,9 milioni, segnando un 12,5% in più rispetto al 2012, mentre l’utile netto di esercizio passa da 10 a 12,4 milioni (in aumento del 24% rispetto all’anno precedente). “Abbiamo lavorato sodo – prosegue Arletti – ma siamo riusciti a portare a casa risultati importanti”. Il principale è sicuramente l’intesa raggiunta con la multiutility Sorgea, formata dai soci Sorgea Energia srl (socio maggioritario) e SoEnergy srl (privato che detiene il 28%): “con 30 milioni di fatturato e 25mila clienti, la fusione tra Sorgea Energia e Sinergas consentirà al gruppo Aimag di crescere ulteriormente”. Ora spetta a un esperto nominato dal Tribunale di Modena pronunciarsi circa la congruità economica del valore delle due società indicato nei progetti di fusione approvati dai rispettivi CDA; fusione che dovrebbe diventare operativa “entro la fine dell’anno”, spiega il presidente di Sinergas, Adelmo Bonvincini. Sinergas, inglobando Sorgea Energia, porterà “il suo fatturato annuo a 150 milioni, servendo 120mila clienti in quattro regioni: Emilia Romagna, Veneto, Lombardia e Trentino Alto Adige”. Per l’utenza non cambierà nulla, mentre, tra i cinque membri del Consiglio di Amministrazione di Sinergas, troverà spazio un consigliere segnalato da Sorgea Energia, il quale assumerà la carica di vice presidente. “L’operazione  – prosegue Bonvicini – avverrà senza uscite di cassa, in quanto si sostanzia in un cocambio: ai soci di Sorgea Energia andrà il 10,19% delle quote Sinergas”.
Lo scioglimento di Sorgea Energia in Sinergas si tradurrà in un rafforzamento importante del gruppo Aimag, il quale diventerà un bocconcino alquanto appetitoso. Hera plaude.
Jessica Bianchi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here