Sono tornati gli studenti americani

0
404

Grazie al Progetto American Universities and Carpi Schools anche quest’anno la nostra città ha accolto 28 studenti americani e 3 docenti della Facoltà di Scienze dell’Educazione di Clemson, nel South Carolina, dell’Università del Kansas, della Old Dominion University in Virginia e dell’Università del Missouri. L’iniziativa interculturale, giunta alla quattordicesima edizione, è organizzata dal Victoria Language and Culture di Carpi con il patrocinio del Comune. Gli studenti, arrivati il 10 maggio, si sono immersi nella realtà quotidiana della comunità carpigiana per conoscere le nostre scuole, il nostro sistema educativo e la vita delle nostre famiglie.
Durante il loro soggiorno in città gli studenti hanno avuto modo di partecipare alla vita scolastica di diversi istituti: le scuole materne comunali, gli Istituti Comprensivi Carpi Nord, Carpi 2, Carpi 3, il Liceo Fanti e l’Itis Da Vinci.
“L’interazione tra gli  studenti americani e gli studenti e docenti italiani – spiega Anna Giovannini del Victoria Language and Culture – favorisce la comparazione dei diversi percorsi culturali, nonché lo scambio e la conoscenza tra due realtà così diverse. La reciproca osservazione e il confronto delle tecniche di insegnamento si fondono con la reciproca conoscenza umana, dando vita a rapporti interpersonali ricchi di valore”. Fra le tante iniziative del fitto programma, lunedì 26 maggio presso le nuove medie di Cibeno, gli alunni Rebecca Bencivenni, Veronica Gandolfi e Darko Jomae, insieme agli insegnanti di lingua inglese Paola Artioli e Veronica Bartoli, hanno condotto gli americani lungo un percorso di visita illustrando in lingua le caratteristiche della scuola. Dopo il saluto di benvenuto, in perfetto inglese, del preside Tiziano Mantovani, gli universitari statunitensi hanno potuto assistere nell’auditorium al concerto diretto dal professore di musica Ezio Diazzi (coro, flauti e flauto traverso) preparato dagli studenti delle classi terze in onore degli ospiti americani e iniziato con gli inni nazionali.
Parte fondamentale di questa iniziativa è l’accoglienza che gli universitari statunitensi ricevono presso le famiglie di Carpi le quali, aprendo con naturalezza ed entusiasmo le loro case e i loro cuori, vivono una significativa esperienza di ospitalità internazionale e di amicizia.
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here