“Io credo in Carpi e credo in voi”

0
156

“Io credo in Carpi e credo in voi. Siete stati geniali. Una scoperta straordinaria. Grazie, perché attraverso le vostre opere d’arte mi avete sorpresa, stupita. Mi avete fatto entrare dentro di voi, nella vostra intimità, nel vostro essere ed è stata un’esperienza fortissima”. Queste le parole emozionate che l’artista e imprenditrice carpigiana Daniela Dallavalle ha rivolto agli studenti delle classi quarte del Liceo Scientifico Manfredo Fanti partecipanti al concorso da lei ideato, intitolato: Il Bianco. Una cinquantina gli elaborati arrivati, ognuno diverso. Prezioso. Speciale. “Più li guardavo, uno ad uno, più scoprivo un pezzetto di voi, cercando di darvi un nome, un volto”. Il bianco, colore guida dell’artista, rappresenta “un punto di partenza. E’ molto più di un colore, è l’abbattimento delle proprie insicurezze. Un invito a lasciarsi andare”. Ed è stata proprio questa l’esortazione che Daniela ha rivolto agli studenti: “l’arte è l’insieme di ciò che siete, della materia che toccate, della realtà che percepite intorno… fatela fluire. Mostratemela”. Una sfida che circa 70 studenti hanno raccolto e vinto, realizzando video, fotografie, sculture… interpretando ciascuno a proprio modo il bianco. Riempiendolo di senso, forma e colore. “Tradurre un concetto, un’idea, in una forma tangibile è un’operazione estremamente complicata ma i nostri ragazzi ce l’hanno fatta”, aggiunge il presidente del Consiglio di Istituto, Alessandro Pignatti, “nonostante nessuno di loro abbia una formazione artistica”, prosegue il dirigente scolastico Gian Michele Spaggiari. “Sono davvero grato a Daniela Dallavalle di aver scelto il nostro istituto, anziché un’accademia d’arte o un liceo artistico. Il suo è stato un atto d’amore e di fiducia straordinari verso la città e i nostri ragazzi, i quali, con fantasia e inventiva, sono riusciti a trovare una propria espressione. Autentica. Spontanea. Abbiamo celebrato il trionfo della creatività. In tempi faticosi come quelli che stiamo vivendo, recuperare il fanciullino che si nasconde dentro ognuno di noi è un modo speciale per ritrovare un poco di leggerezza”. E dopo i ringraziamenti si è passati alle premiazioni. Lo staff di Daniela ha assegnato 5 menzioni d’onore a Daniele Di Blasio, Alice Baggio, Andrea Mazza, Luca Calzolari e Chiara Asfodeli per il talento, l’ingegno e la capacità comunicativa dimostrati. Daniela Dallavalle ha invece proclamato le opere vincitrici, anche se, ha ribadito più volte, “per me, ragazzi, avete vinto tutti ed è stato difficilissimo scegliere”. Tanto complicato da spingere l’artista a ribaltare le regole e assegnare due primi premi a Rocco Arletti ed Elena Della Casa: per loro una borsa di studio di mille euro. Gli altri quattro classificati, i quali riceveranno duecentocinquanta euro ciascuno, sono: il trio composto da Filippo Notari, Riccardo Pignatti ed Ermanno Aris Tominetti, Tamara Sassi, il duo formato da Elena Rebecchi e Yassmin El Matour e, infine, Maria Cristina Liotti. Tutte le loro opere verranno esposte nella nuova sede di Greda, ribattezzata la Baracca sul Mare: candido come un iceberg stranamente approdato nella nostra campagna, lo stabile sarà un luogo “aperto a tutti”, assicura Daniela. “Dove la moda, la bellezza, l’arte e l’energia troveranno spazio”.
Jessica Bianchi
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here