Fiorisce il volontariato

0
119

Torna con tante novità la Primavera del Volontariato. La manifestazione – organizzata da Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi e Fondazione Casa del Volontariato in collaborazione con Consulta comunale C, Centro Servizi per il Volontariato, Comitato Patrono di Carpi e con il patrocinio di Comune di Carpi – porterà il vasto e variegato mondo del Terzo Settore a Carpi, da venerdì 16 a lunedì 19 maggio. La kermesse si protrarrà per quattro giorni e, a differenza delle scorse edizioni, accanto alle tradizionali Bancarelle della solidarietà (in Piazza Martiri sabato 17, dalle 16 alle 23 e domenica 18, dalle 9 alle 19), proporrà un calendario di eventi davvero ricchissimo, legati da un fil rouge di stringente attualità: il lavoro. “Siamo particolarmente orgogliosi – spiega il presidente della Fondazione Casa del Volontariato, Lamberto Menozzi – dei contenuti prodotti per questa quarta edizione della Primavera. Quello di continuare a crescere e a guardare oltre le singole associazioni è l’obiettivo che ci siamo posti. Convinti che, per il futuro del volontariato sia necessaria, oltre all’impegno sul campo, anche la diffusione sempre più capillare della cultura della solidarietà”.
La manifestazione è caratterizzata dalla nascita del network di eventi del Terzo Settore I Cantieri del Bene Comune, rete che vede Fondazione CRC e Casa del Volontariato tra i fondatori insieme ad altri cinque enti operanti dal Nord al Sud Italia. Ed è proprio grazie all’adesione a questa rete che, venerdì 16 maggio, alle 21, presso la Sala Congressi di via Peruzzi, si terrà la conferenza dibattito Liberare il Lavoro: dal Terzo Settore lo stimolo per lo sviluppo del territorio. Alla tavola rotonda, a ingresso gratuito, parteciperanno numerosi esperti: dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti al sociologo Aldo Bonomi, a Nereo Zamaro, docente all’Università di Perugia, dirigente e ricercatore Istat. A moderare l’incontro sarà l’onorevole Edoardo Patriarca.  “Un tema, quello del lavoro, particolarmente caro e sentito da tutti noi, soprattutto in questo momento di grave difficoltà economica. Non dimentichiamo che dall’incontro tra mondo delle professioni e quello del Terzo Settore possono nascere idee e spunti interessanti da perseguire, per contribuire a rigenerare il tessuto imprenditoriale locale”, ha aggiunto Marco Gasparini, vicepresidente della Casa del Volontariato. “L’universo del profit e quello del no profit devono imparare ad assumere uno sguardo comune relativamente all’importanza di mettere al centro di ogni azione i beni fondanti delle nostre comunità. Tutte le componenti della società civile sono toccate dal tema del lavoro: un ambito trasversale sul quale è necessario ragionare insieme, cercando svolte e opportunità nuove”, ha proseguito Chiara Rubbiani del Csv di Modena. Sempre venerdì, alle 18, presso la Saletta della Fondazione Cassa di Risparmio di Capri al civico 4 di corso Cabassi sarà inaugurata la mostra di Rosella Tagliavini, Da acquerello ad acquerello: una nostra passione, promossa dall’Università Libera Età Natalia Ginzburg.  Sabato 17, alle 11, presso il Cortile d’Onore di Palazzo Pio, si terrà, contestualmente all’inaugurazione della mostra delle tavole proposte, la premiazione dei vincitori di Umoristi a Carpi 2014, l’apprezzato concorso di vignette umoristiche a cura di Ushac: “hanno partecipato 28 autori da tutta Italia con 56 vignette. Il tema del lavoro – spiega Carlo Alberto Fontanesi, presidente Ushac – nella società odierna è stato coniugato in modo efficace. Le tavole, in mostra fino al 25 maggio nel Cortile del castello, sono taglienti e inducono alla riflessione”.  Contestualmente a questa iniziativa verrà allestita anche una personale dell’umorista carpigiano Oscar Sacchi dal tema: Lei non sa chi sono io! Una trentina di tavole a dir poco esilaranti.Alle 16 invece, sotto la Torre dell’Uccelliera, si terranno letture di libri per bambini in varie lingue, da parte degli studenti stranieri dei corsi di lingua e cultura italiana Ero Straniero. Alle 18 sarà il momento di Il gioco è bello quando è sano, iniziativa proposta dalla rete Non giocarti il futuro: “insieme all’incontro con Giorgio Quaranta, psicologo esperto di ludopatie, i lettori volontari di Donare Voci proporranno reading sul tema del gioco tratti dai grandi capolavori della letteratura, da Il giocatore di Dostoievskij a Gioco all’alba di Schnizler”, spiega Maria Grazia Lugli. Domenica 17 maggio, alle 17, presso il Cortile d’Onore, si svolgerà il Saggio delle corali, con Le Nuvole del Gruppo Parkinson, Arcobaleno di Ushac e Schola Cantorum Regina Nivis. Il compito di chiudere l’edizione 2014 della Primavera spetterà poi allo sport: lunedì 19, alle 21, presso il Cortile d’Onore, il pubblico potrà assistere alla rassegna di danza Street King, organizzata dal Csi di Carpi. “Tocchi di carpigianità che ben si inseriscono nei festeggiamenti della festa del nostro patrono”, aggiunge Adamo Neri, presidente Comitato Patrono di Carpi. “Ritengo molto positivo il fatto che si sia aperto un dialogo attento tra i mondi dell’impresa e dell’associazionismo: non soltanto per imparare reciprocamente ma anche per sviluppare, in un futuro non troppo remoto, progetti condivisi. E’ tempo di andare oltre, di non limitarci a guardare solo il nostro ombelico. Pensare per compartimenti stagni non porta da nessuna parte, occorre essere inclusivi, stringere sinergie, aprirci agli altri. Insieme, tutti noi, dobbiamo promuovere buone pratiche e costruire una visione di futuro più equa e giusta per la nostra comunità”, ha poi concluso l’assessore a Economia, Commercio e Centro storico del Comune di Carpi, Simone Morelli.
Jessica Bianchi
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here