Abbiamo bisogno dei bambini

0
79

L’arte come mezzo per riscoprire il fanciullo che è dentro ognuno di noi. E’ a partire da questa idea che prende forma la mostra promossa da tre artisti le cui forme di espressione si armonizzano in un unico intento: narrare storie di bambini.
Sono il pittore e scultore Oto Covotta, in arte Tamidi’s, la pittrice Campo’s, al secolo Sandra Campostrini e il fotografo Mauro Vincenzi che sabato 19 aprile, a partire dalle 17, inaugureranno la mostra Abbiamo bisogno dei bambini presso la Saletta espositiva della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, in Corso Cabassi, 4.
La collettiva è il risultato di un entusiasmante progetto che i tre artisti portano avanti da oltre un anno.
“Questa mostra – racconta Tamidi’s – è un viaggio nell’universo dei bambini, ma anche un percorso dentro se stessi per far riemergere il fanciullo che eravamo e che per certi versi possiamo tornare a essere. Ci ha attraversato un dubbio doloroso: noi adulti abbiamo già rubato ai bambini tutto il cielo? La risposta dipende da noi. Ci ricordiamo come eravamo da bambini?
È ancora vivo in noi il fanciullo d’allora? Noi ne siamo certi e desideriamo trasmetterlo con la nostra semplice arte. Crediamo che quel bambino sia ancora vivo in tutti noi, forse è malato o agonizzante, ma attraverso le nostre opere vorremmo aiutare anche chi teme di averlo perduto, a ritrovarlo. Per fare ciò, occorre fermarsi ad ascoltare la sua voce, per lasciarsi ispirare dal suo desiderio di innocenza, dal suo ancora vivo bisogno di bellezza ed autenticità”.
Ad aiutare i visitatori a calarsi nell’immaginario dei bambini interverrà anche l’attore Claudio Mariotti.
La mostra resterà aperta al pubblico fino a martedì 29 aprile osservando i seguenti orari di apertura: al mattino dalle 10 alle 12,30 e al pomeriggio dalle 16 alle 19,30.
Chiara Sorrentino
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here