Difendiamo la cultura italiana!

0
155

Sono tanti i personaggi famosi che, per rilanciare il nostro Paese hanno aderito al progetto di Davide Iodice, Extravolti. Una mostra itinerante che  farà tappa in numerose città italiane dove i volti di noti esponenti della cultura italiana sono ritratti con un severo bianco e nero che ne enfatizza i tratti e l’espressione. I visi noti sono quasi irriconoscibili, bloccati in una smorfia, schiacciati contro un invisibile muro a suggerire, con grande enfasi ed empatia, la sensazione di immobilismo, sofferenza e  compressione che affligge la cultura italiana nel momento storico che  stiamo vivendo. “Extravolti – spiega  Iodice – non è solo una sfida, bensì un’opportunità nata con l’idea di utilizzare la fotografia come codice artistico col quale da sempre, insieme alla musica, elaboro esperienze e sperimentazioni. In questo caso il messaggio è stato costruito dando al vetro il ruolo dell’ignoranza che, attraverso la sua freddezza e trasparenza, deforma il valore dell’arte, rappresentata dai visi di ogni forma culturale e artistica. Contrariamente alle premesse, il progetto non va letto con pessimismo o scarsa fiducia della potenza culturale, bensì come una “fotografia” mentale attraverso quella reale di una civiltà contemporanea che, sovente, tende ad emarginare l’arte e i suoi alfieri da tutto ciò che viene considerato immediatamente utile allo sviluppo umano. Garantire questa pratica significherebbe riconoscere alla creatività umana un impegno verso nuove forme interpretative del futuro, restituendo maggiori possibilità di successo civile e umano oltre che la realizzazione di nuovi “colori emotivi”. I ricavati della vendita dei cataloghi di Extravolti saranno totalmente devoluti a Emergency. Extravolti farà tappa a Carpi, il 12 e 13 aprile, presso la Dark Room Silmar ArtGallery di viale Giosuè Carducci 30/O. Vernissage sabato 12 aprile alle 18.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here