Chiude la Lidl di Novi

0
150

La Lidl di via Ponte Catena a Novi di Modena chiuderà. Le voci in questi ultimi giorni si sono fatte particolarmente insistenti sia in paese che sui Social Network, non senza una certa preoccupazione perché la sensazione, sempre più diffusa, è che si fugga da un territorio dove le ferite del terremoto sono ancora evidenti. Poi la conferma da parte dell’azienda. Ancora non si sa con precisione quando accadrà, ma il punto vendita è destinato ad abbassare le serrande. E allora la speranza è che lì possa arrivare qualcun altro a investire, perché il vuoto sarebbe un ulteriore segno negativo di una desertificazione accelerata dal sisma del maggio 2012. A Laura Fiorini, ufficio stampa di Lidl Italia, chiediamo:
Quando è prevista la chiusura?
“Al momento la data non è ancora stata definita”.
Quali sono le motivazioni alla base di questa decisione?
“Si tratta di un processo di riorganizzazione strategica che riflette la ricerca, da parte dell’azienda, di uno sviluppo ed espansione costante in grado di offrire crescenti livelli di servizio e di essere continuamente al passo con le evoluzioni del mercato. Questa riorganizzazione si inserisce in un progetto di crescita di Lidl in Italia, supportato da un piano di investimenti pari a oltre 500 milioni di euro per i prossimi 5 anni, che saranno destinati all’apertura di nuovi punti vendita, alla modernizzazione di quelli esistenti, a nuove assunzioni e a percorsi formativi per i collaboratori. Un piano che, nel 2013, ha portato a circa 1.000 nuove assunzioni su tutto il territorio, con un trend che l’azienda intende replicare anche nel corso del 2014. L’operazione è il proseguimento del piano di modernizzazione della rete di punti vendita intrapreso da Lidl sul territorio nel corso degli ultimi due anni per mettere a disposizione dei propri clienti superfici di vendita più ampie, assortimento di oltre 1.500 prodotti, reparti bake-off che sfornano pane e prodotti da forno caldi più volte al giorno, direttamente presso il punto vendita.  Ci teniamo comunque a sottolineare che i nostri clienti di Novi potranno continuare a fare la spesa presso i nostri negozi di Gonzaga, Mirandola e Carpi che si trovano a pochi chilometri di distanza”.
Quanti dipendenti lavorano presso il punto vendita di Novi?
“A oggi impiega 6 dipendenti”.
Dopo la chiusura verranno ricollocati in altre sedi?
“Assolutamente sì. E’ importante sottolineare che questa operazione non impatterà sul rapporto di lavoro in essere tra il personale della sede coinvolta e l’azienda. Saranno tutelati gli attuali livelli occupazionali attraverso il ricollocamento, in altre sedi Lidl limitrofe, dell’intera forza lavoro impiegata e attraverso politiche intese ad agevolare il più possibile il passaggio alla nuova sede di destinazione”.
Federica Boccaletti
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here