Forza Ilaria!

0
261

La giovane ginnasta della Ritmica Club Giardino Asd di Carpi Ilaria Giovanelli farà parte della squadra regionale Emilia Romagna che parteciperà alla selezione per rappresentare l’Italia ai Campionati Europei Juniores 2015. Una lettera ufficiale del Comitato regionale della  Federazione Ginnastica d’Italia  è stata recapitata al presidente del Club Giardino, Alfredo Lugli,  per fissare un incontro e avviare il progetto nel minor tempo possibile. Il lavoro che ormai da dieci anni svolge nella nostra città Federica Gariboldi comincia a dare frutti preziosi: “si tratta di una pedana di notevole spessore – commenta l’allenatrice – e Ilaria Giovanelli è un’atleta dalle grandi potenzialità. La squadra Juniores sarà composta da dieci ginnaste di Emilia Romagna e Marche che parteciperanno a una selezione nazionale nel corso della quale i tecnici e i giudici nazionali sceglieranno la rappresentativa regionale oppure atlete di diverse regioni per costituire la squadra che parteciperà agli Europei Juniores”. Gli allenamenti per Ilaria già dal mese di aprile si sposteranno a Fano e a Ferrara. Ma le sfide non si fermano qui. Ilaria Giovanelli è stata convocata dalla direttrice tecnica regionale Pamela Barberini per i test nazionali di Ginnastica Ritmica: “fa parte – spiega l’allenatrice Gariboldi – di una selezione di sei allieve dell’Emilia Romagna. Lo scopo dei test sarà quello di valutare nuove e giovani ginnaste che hanno suscitato interesse nell’ultimo periodo e potrebbero avere un futuro a livello nazionale. Tale valutazione verrà  effettuata dalla direttrice tecnica nazionale Marina Piazza il prossimo 10 maggio a Desio, sede del centro tecnico della squadra nazionale Seniores di Emanuela Maccarani”.
Ilaria è rimasta la stessa di sempre: tutto questo interesse nei suoi confronti non le ha fatto perdere la testa. Classe 2002, frequenta la prima media ed è molto timida. Ha due occhi da cerbiatto e un fisico esile e slanciato: ha conosciuto la ginnastica ritmica all’età di cinque anni e, da allora, non ha più smesso pur avendo provato anche tennis e nuoto.
Quando è scoppiato il vero amore tra te e la ginnastica ritmica?
“Quando ho conosciuto Federica Gariboldi, tre anni fa”.
Quanto ti alleni? Come fai a fare i compiti?
“Mi alleno tutti i giorni, almeno quattro o cinque ore. Nel fine settimana mi metto avanti coi compiti e poi quando rientro dagli allenamenti ho un po’ di tempo per finire di studiare”.
Quante gare hai fatto finora? Che sensazione provi quando entri in pedana?
“Non ho tenuto il conto esatto, almeno quattro gare all’anno. Quest’anno partecipando a due diversi campionati ho più competizioni da affrontare. Provo una forte emozione quando scendo in pedana e anche un po’ di paura ma non tremo”.
Qual è stata la tua più grande soddisfazione?
“Essere stata convocata per comporre la squadra che parteciperà agli Europei Juniores”.
Palla, clavette, cerchio, fune o nastro: qual è il tuo attrezzo preferito?
“Il cerchio”.
Cosa hai pensato quando hai saputo di essere stata scelta per rappresentare l’Italia agli Europei Juniores?
“Quando Federica mi ha comunicato la notizia non ci ho creduto ma poi ho visto la lettera ufficiale che mi ha reso molto felice”.
Dopo la felicità hai avuto un po’ di pensieri?
“No”.
Come immagini il tuo futuro?
“A questo non ho ancora pensato ma mi piacerebbe un futuro da ginnasta”.
C’è qualcosa che vuoi dire ai tuoi genitori?
“Li ringrazio perché mi portano agli allenamenti tutti i giorni e alle gare”.
C’è qualcosa che vuoi dire al tecnico della tua società Federica Gariboldi?
“Grazie perché quello che mi ha insegnato mi ha permesso di ottenere ottimi risultati. Spero che anche lei sia felice perché durante gli allenamenti la faccio arrabbiare parecchio”.
Per amore della ginnastica, Ilaria è costretta a rinunciare ai pomeriggi davanti alla Tv e ai giochi con le amiche di scuola ma “in palestra ho tante altre amiche e mi piace allenarmi”. Le sue compagne di squadra in pausa nello spogliatoio già fantasticano sulla possibilità che Ilaria possa diventare una farfalla azzurra e non vedono l’ora di poterle chiedere l’autografo. Per il momento c’è da concentrarsi sui prossimi impegni: l’8 e 9 marzo a Padova il Campionato interregionale di Categoria e la Serie C con la squadra delle Allieve di prima fascia.
Sara Gelli
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here