Parco Lama: così è, se vi pare…

0
34

 Passi avanti verso la realizzazione di Parco Lama? Così è, se vi pare… ci vien da dire ripescando la famosa novella pirandelliana. In soldoni, infatti, nulla è cambiato dallo scorso autunno ma la partita, ovvero la trattativa in corso tra il Comune di Carpi e i soggetti attuatori del Piano particolareggiato di trasformazione Ambito C6 – via Corbolani, tra cui Cmb, non è ancora chiusa. Tutt’altro. Il candidato sindaco Alberto Bellelli, nei giorni scorsi, ha incontrato alcune associazioni ambientaliste e, sul Parco Lama, ha ribadito la volontà dell’Ente Locale di “spostare i volumi edificatori di via Corbolani ad altre zone della città”. Notizia accolta con entusiasmo dai componenti dell’associazione Parco Lama e dal suo presidente Maurizio Marinelli. In realtà non vi è ancora nessuna ufficialità circa lo spostamento di tali volumi, essendo la trattativa ancora in corso. Ergo: la prudenza è d’uopo. “La quadratura del cerchio è praticamente cosa fatta”, assicura l’assessore all’Ambiente, Simone Tosi. “Direi che l’operazione sia ormai giunta al 95%”. In sostanza, pur non esistendo ancora alcun documento sottoscritto dalle parti, “l’accordo è a buon punto”. Priorità dell’Amministrazione è quella di non occupare nuovo suolo agricolo, bensì di “densificare e completare aree già urbanizzate”. L’idea, avanzata lo scorso anno, è di “spacchettare i volumi edificatori e ricollocarli su aree di proprietà comunale sparse nel tessuto urbano cittadino”. A essere in corso è quindi un vero e proprio baratto ma, prosegue l’assessore Tosi, è necessario fare di più: “per garantire la nascita di Parco Lama, il Comune di Carpi deve diventare proprietario dell’area. Solo in questo modo infatti, la zona diventerà pubblica e, di conseguenza, fruibile per la cittadinanza”. Ad oggi, infatti, l’unica certezza, messa nero su bianco, è l’inedificabilità della stecca di via Corbolani, per i prossimi sette anni. Nè più ne meno. Se la permuta – tra via Corbolani e le aree di proprietà comunale – andrà in porto, saranno i prossimi mesi a dircelo. Il sogno del Parco Lama quindi, non è più vicino. Bensì soltanto più probabile.

Jessica Bianchi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here